Chi può Donare il Sangue? Come effettuare le donazioni

Chi può Donare il Sangue? Come effettuare le donazioni

Donare il sangue può far bene agli altri ma anche a se stessi. Sì perché quest’atto sicuramente nobile non solo può garantire un aiuto concreto a chi ne ha realmente bisogno ma può essere d’aiuto anche a chi dona. Ma chi può donare il sangue? 

Scopriamo in dettaglio come donare il sangue, i requisiti per donare il sangue e quali sono i benefici per il donatore. 

Chi può donare il sangue?

Molto spesso si pensa che possono essere donatori di sangue solamente le persone in completa salute. Non è così. La maggior parte delle persone può essere donatore. Bisogna solo rispettare alcuni parametri. 

Ecco chi può donare il sangue

  • Ha un’età compresa tra i 18 ed i 65 anni di età 
  • Ha un peso uguale o superiore ai 50 kg 
  • Ha una pressione arteriosa sistolica tra i 110 e i 180 mmHg e una pressione arteriosa diastolica tra i 60 e i 100 mmHg
  • Ha regolari pulsazioni dal polso e ritmo cardiaco tra i 50 e i 100/min
  • Ha un valore di emoglobina non inferiore a 12,5 g/dL per le donne e ai 13,5 d/dL per gli uomini.

Fino a che età si può donare il sangue?

Se si è nella fascia d’età più anziana ecco chi può donare il sangue: le persone che abbiano fino i 65 anni di età

Dopo aver compiuto i 66 anni e fino al compimento dei 70 anni di età è possibile ancora donare ma bisogna chiedere l’idoneità della donazione al proprio medico. 

Per poter effettuare una donazione sopra i 66 anni sarà inoltre necessario un elettrocardiogramma.

Dopo i 70 anni non è invece più possibile donare il sangue.

Requisiti per donare il sangue quali sono

Requisiti per donare il sangue

Per essere donatori bisogna possedere di buona salute: questa è determinata da alcuni valori molto comuni come la pressione arteriosa, l’emoglobina ed il ritmo cardiaco. Ma vi sono anche altri requisiti, molto spesso non riconducibili allo stato di salute, che determinano se una persona può donare o meno il proprio sangue. 

Quando si può fare la donazione? 

Vi sono poi delle regole sulla donazione in base al fatto se si è di sesso maschile oppure femminile. Ecco quando si può donare: 

  • Le persone di sesso maschile possono effettuare fino a 4 donazioni l’anno facendo trascorrere almeno 90 giorni da una donazione e l’altra 
  • Le persone di sesso femminile possono effettuare fino a 2 donazioni l’anno facendo trascorrere almeno 90 giorni da una donazione e l’altra . Inoltre per le donne non è possibile donare nel periodo del ciclo mestruale. Si consiglia infatti di evitare la donazione di sangue da due giorni prima del ciclo fino al quinto giorno dopo che il ciclo si è concluso.

Quando non si può fare la donazione? 

Vi sono delle condizioni che non permettono permanentemente o momentaneamente la donazione. Ecco quando non si può donare:

  • In concomitanza con il Parto o Interruzioni di gravidanza: la sospensione dalla donazione è di circa 6 mesi 
  • Aver eseguito recentemente Tatuaggi o Piercing: la sospensione dalla donazione è di circa 4 mesi
  • Aver ricevuto una trasfusione: la sospensione dalla donazione è di circa 4 mesi 
  • In concomitanza con dei Rapporti sessuali a rischio:  la sospensione dalla donazione è di circa 4 mesi 

Ci sono inoltre dei criteri che escludono in maniera permanente dalla donazione. Ecco quali: 

  • Alcolismo 
  • Assunzione di sostanze stupefacenti 
  • Assunzione di steroidi o ormoni 

Avere una di queste malattie: Epatite B, Epatite C, Infezione da HIV, Sifilide, Neoplasie maligne, Ipertensione Grave, Diabete Insulino o Malattie Autoimmuni

Quanto sangue si può donare secondo la legge

Come donare il sangue 

Chi può donare il sangue può prenotare un appuntamento in uno dei moltissimi centri in cui si effettua la donazione del sangue. Ecco quali sono gli step da compiere e come donare il sangue. 

Regole per donare il sangue 

Il donatore dopo aver preso appuntamento nel centro più vicino per effettuare la donazione deve: 

  • Compilare un questionario ed evidenziare in maniera trasparente se vi sono motivazioni che impediscono la donazione 
  • Effettuare un colloquio ed una visita con un dottore il quale potrà decretare il suo effettivo buono stato di salute 
  • Effettuare il prelievo: solitamente è consigliabile farlo la mattina presto dopo aver fatto una colazione leggera 

Quanto sangue si può donare?  

Chi può donare il sangue intero potrà donare una quantità di 450 ml. Questo valore è stabilito per legge. Per fare un prelievo si impiega circa 10 minuti. 

Cosa si può mangiare prima di donare il sangue 

Cosa si può mangiare prima di donare il sangue? Ecco una lista utile a chi può donare il sangue: 

Cosa si può mangiare prima di donare il sangue:  

  • Caffè 
  • Thè 
  • Succhi di Frutta 
  • Fette Biscottate 
  • Marmellata 
  • Miele 
  • Biscotti 

Cosa non si può mangiare prima di donare:  

  • Latte 
  • Latticini vari come per esempio lo yogurt 
  • Brioches 
  • Grassi vari come per esempio il Burro 
  • Patate 
  • Salumi

Come donare il sangue regole per farlo

Dove donare il sangue 

In Italia è possibile effettuare una donazione in un centro trasfusionale oppure è possibile servirsi dei punti di raccolta ospedalieri collocati nei principali nosocomi. In alternativa vi sono delle associazioni di volontari che si occupano della donazione di sangue. 

Ecco dove donare il sangue. 

Associazione Donatori di sangue 

Vi sono numerose Associazione Donatori di Sangue. 

Tra le più attive sul territorio italiano vi sono sicuramente l’AVIS e la FIDAS

Per cercare la sede territoriale AVIS più vicina dove chi può donare il sangue può eventualmente recarsi si può visitare questa pagina

Ecco le principali sedi dell’Avis in Italia: 

Associazione Donatori Sangue Roma: come e dove donare il sangue Roma

Associazione Donatori Sangue Milano: come e dove donare il sangue Milano

Associazione Donatori Sangue Torino: come e dove donare il sangue Torino

Se invece si vogliono consultare le sedi della FIDAS operanti nella propria regione si può consultare la sezione Federate del sito ufficiale Fidal

Perché e Come diventare donatore di sangue: ecco i benefici 

Diventare donatore ha numerosi benefici. Ecco in dettaglio cosa può ottenere un donatore : 

  • Dopo aver fatto la donazione viene fatta un’analisi gratuita dei principali valori sanguigni. Gli esiti vengono ovviamente condivisi con il donatore: questo permette quindi di controllare periodicamente la propria salute 
  • Nella giornata della donazione si può ottenere un giorno di ferie extra: per i lavoratori dipendenti è possibile presentare al datore del lavoro un certificato che attesta che in quella giornata si è svolta una donazione. Questo certificato permette di avere un giorno di ferie extra ovvero non conteggiato nel monte di ore ferie già disponibili al lavoratore. 

Chi può donare il sangue può quindi valutare di diventare donatore. Come diventare donatore di sangue? Questo è molto semplice: basta recarsi presso l’associazione che effettua la raccolta, valutare l’idoneità con i medici presenti ed effettuare un primo prelievo.

Lascia un commento


Veglio vini