West Highland White Terrier: ritratto di un cane gentiluomo

West Highland White Terrier: ritratto di un cane gentiluomo


play Ascolta questo articolo

West Highland White Terrier o Westie: un cane di taglia piccola noto per la sua simpatia ed esuberanza. Il colore bianco fu selezionato, più di un secolo fa, dal colonnello Ed. Malcom de Poltalloch, così che il suo compagno fedele potesse essere identificato a dovere durante la caccia.

Storia

L’origine del Westie è in parte comune agli altri terrier di origine scozzese, tutti derivati dal Cairn Terrier. Il colonnello Malcolm selezionò il colore bianco del pelo richiesto dallo standard per la visibilità dell’animale durante le battute di caccia. I Westie erano utilizzati nella caccia a volpi e conigli (si infilano nelle tane, prendono l’animale e vengono estratti tirandoli per la coda). C’è una disciplina canina dedicata ai Westie dove, in cunicoli sotterranei, i cani devono trovare topi in gabbia e abbaiare per 5 secondi, affinché il padrone possa localizzarli.

West Highland White Terrier: aspetto tipico

Il Westie si distingue per un corpo robusto e compatto (fino a 30 cm di altezza e 10 kg al massimo per gli esemplari maschi). Hanno una testa tonda e lievemente bombata, che si appiattisce in prossimità del naso. Gli occhi sono di media grandezza, scuri ed aperti, mentre le orecchie piccole, erette e ferme. Anche la coda è sempre dritta e ricoperta di pelo ispido e lungo. Il sottopelo è corto, morbido e fitto. L’unico colore ammesso è il bianco.

West Highland White Terrier, il carattere

E’ molto vivace e coraggioso: spesso si lancia in duelli con animali di taglia maggiore. Si dimostra affettuoso con i propri padroni (anche se non ama essere tenuto in braccio); è portato ad essere socievole e amichevole anche con gli estranei. Di questo va tenuto conto perché il Westie è un buon cane da allarme, ma non è certo un cane da guardia. È un cane piuttosto equilibrato, non portato per gli isterismi, anche se per natura possiede un comportamento acceso. E’ sicuro, mai mordace, intelligentissimo e capace di sopportare i bambini. È un ottimo compagno per lunghe passeggiate. I rapporti con cani di diversa razza, con gatti e con ricci sono spesso difficili. Ama stare all’aria aperta ma può tranquillamente vivere in appartamento. Si tratta di una razza molto longeva, che in età avanzata può accusare problemi di artrosi alle zampe posteriori e gastrite.

Malattie e tipologie tipiche della razza

Il West Highland White Terrier è una razza sana e poco problematica. Può però soffrire di alcune patologie con una certa frequenza. Tra queste le allergie e pruriti alla pelle. Problemi ortopedici ed articolari; nei West Highland White Terrier sono frequenti le lussazioni di rotule e la displasia dell’anca, che può portare ad artrosi. Si manifesta con una certa frequenza anche la malattia di Legg-Calvé-Perthes, una patologia che colpisce spesso razze di cani piccoli. Si tratta di una malattia degenerativa della testa del femore, chiamata anche osteocondrosi della testa del femore. Ancora, la fibrosi polmonare idiopatica cronica; è una malattia che colpisce i polmoni del cane. Problemi digestivi meno gravi, ma abbastanza frequenti legati a coliti e pancreatiti.

Prezzi e allevamenti del Westie

Adottare un cane in un canile è la soluzione migliore, per loro e per voi. Ma per chi desidera avere un cucciolo di West Highland White Terrier, alcuni consigli possono essere utili. Online potete trovare cani e cuccioli anche a poco prezzo. E’ un terno al lotto perchè nessuno vi potrà assicurare che si tratta di una cucciolata in salute. E’ meglio fare riferimento agli allevatori qualificati, ma il prezzo è ovviamente maggiore. Si va dagli 800 ai 1.400 euro. In questo caso, verificate che l’allevamento sia a norma e dotato delle giuste certificazioni. Controllate che il cane abbia il pedigree, la tessera sanitaria con tutte le visite regolarmente effettuate.