Vettel e la Ferrari si separano: Maranello punta tutto su Leclerc

Vettel e la Ferrari si separano: Maranello punta tutto su Leclerc

La notizia era nell’aria ma è arrivata come un tonfo: la Ferrari e Sebastian Vettel hanno comunicato la decisione di lasciarsi, non prolungando il rapporto, nato nel 2015, oltre la scadenza prevista alla fine di questa stagione. «Abbiamo preso questa decisione insieme a Sebastian e riteniamo che sia la miglior soluzione per entrambe le parti – ha spiegato Mattia Binotto, team principal della Ferrari -. Non è stato un passo facile da compiere, considerato il valore di Sebastian, come pilota e come persona. Non c’è stato un motivo specifico che ha determinato questa decisione, bensì la comune e amichevole constatazione che è arrivato il momento di proseguire il nostro cammino su strade diverse per inseguire i nostri rispettivi obiettivi. A nome di tutta la Ferrari voglio ringraziare Sebastian per la sua grande professionalità e l’umanità dimostrate in questi cinque anni, nei quali è entrato nella storia della Scuderia con 14 gare vinte, diventando il terzo pilota più vittorioso per noi».

In attesa di sapere dove andrà Vettel il prossimo anno (si parla della Renault e della McLaren), il quattro volte campione del mondo (con la Red Bull) spiega la scelta, negando che sia dovuta alla drastica riduzione dell’ingaggio che gli è stata proposta dalla Ferrari. «In questo sport per riuscire ad ottenere il massimo bisogna essere in perfetta sintonia ed io e la squadra abbiamo realizzato che non esiste più una volontà comune di proseguire insieme oltre la fine di questo campionato. In questa comune decisione non entrano in alcun modo in gioco aspetti economici: non è il mio modo di ragionare quando si fanno certe scelte e non lo sarà mai. Quello che è accaduto in questi ultimi mesi ha portato tanti di noi a fare delle riflessioni su quelle che sono davvero le priorità della vita: c’è bisogno di immaginazione e di avere un nuovo approccio a una situazione che è mutata. Io stesso mi prenderò il tempo necessario per riflettere su cosa sia realmente essenziale per il mio futuro». Infine un messaggio ai tifosi in vista di questa ultima-strana stagione in rosso, condizionata dal Coronavirus. «Voglio ringraziare tutta la famiglia Ferrari e, soprattutto, i suoi tifosi sparsi in tutto il mondo per il sostegno che mi hanno dato in questi anni. Il mio immediato obiettivo sarà quello di chiudere nella miglior maniera possibile questa lunga storia con la Ferrari cercando di condividere insieme ancora dei bei momenti, come i tanti già vissuti in passato».


Veglio vini