Verso il ritorno a scuola: siglato il protocollo d’intesa sull’edilizia

Verso il ritorno a scuola: siglato il protocollo d’intesa sull’edilizia

Nuovi passi avanti per garantire il ritorno a scuola a settembre e un futuro migliore per gli alunni italiani. Il Ministero dell’Istruzione, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti con gli Enti Locali e le organizzazioni sindacali del settore hanno siglato un piano pluriennale per la manutenzione, l’adeguamento e il rinnovo degli edifici scolastici, alleggerendo il carico burocratico. Un piano che guarda anche agli interventi necessari per l’adeguamento alle misure di sicurezza legate all’emergenza sanitaria da Covid 19. Il Protocollo è stato definito una «priorità» che richiede interventi «anche straordinari» di Governo e Unione Europea. Inoltre prevede «specifiche e derogatorie» modalità di gestione dell’organizzazione del lavoro per velocizzare gli interventi da realizzare in vista di settembre. Compresi turni di lavoro a ciclo continuo, avvicendati o notturni. I Provveditorati interregionali per le Opere Pubbliche saranno poi di supporto a sindaci e presidenti delle province per velocizzare la burocrazia.

Le Ministre Azzolina (Istruzione) e De Micheli (Infrastrutture e Trasporti) definiscono l’accordo «importante in vista del prossimo settembre: lavoreremo ogni giorno per riportare in presenza e in sicurezza ragazze e ragazzi a scuola». Secondo Azzolina «con questo Protocollo assicuriamo rapidità negli interventi e, dunque, scuole migliori, più sicure e funzionali a studentesse e studenti e al personale. Stiamo lavorando per farci trovare pronti a settembre, ma dobbiamo anche creare opportunità dall’emergenza: l’accordo ha una prospettiva pluriennale». Conclude De Micheli: «Bisogna garantire alle ragazze e ai ragazzi di arrivare a scuola e di trovare strutture di qualità. I sindaci, che ora sono commissari, avranno un ruolo di vicinanza nei lavori per le infrastrutture scolastiche sul territorio».


Veglio vini