Tonalizzante capelli, a cosa serve, cos’è

Tonalizzante capelli, a cosa serve, cos’è

Il tonalizzante per capelli è uno di quei prodotti di cosmetica di cui non si può fare a meno. Si tratta di un supporto del colore senza ammoniaca che ravvia la chioma armonizzando la palette naturale del capello. Oggi vedremo tutto quello che c’è da sapere sul tonalizzante capelli e ti spiegheremo come utilizzarlo per beneficiare della sua efficacia colorante a pigmenti puri.

Tonalizzante per capelli: cos’è

Il tonalizzante per capelli è una sorta di colorazione priva di ammoniaca pensata per ravvivare il colore naturale dei capelli. Dopo il suo utilizzo la chioma avrà un aspetto più armonioso ma non tinto perché il tonalizzante non è una tinta per capelli. Difatti questa non penetra il capello e non ne altera il colore chimicamente.

Al contrario è un prodotto cosmetico composto da pigmenti puri che, a differenza della tinta vera e propria, rimane in superfice e non rovina le lunghezze. Questo significa che il tonalizzante è un rimedio reversibile con uno shampoo e che non lascia la chioma svuotata o indebolita.

Ed è per questo che possiamo rassicurare chi legge specificando che il tonalizzante è un rimedio semipermanente che sparisce dopo qualche lavaggio. Il numero di lavaggi necessario a rimuovere il tonalizzante dipende dall’intensità del prodotto, dal tipo di capelli e dal tempo di posa.

Tonalizzante per capelli a cosa serve

Come avrai capito il tonalizzante è il rimedio ideale per le chiome spente e rovinate che necessitano di ritrovare luminosità e brillantezza. In pratica è uno shampoo riflessante che intensifica il colore naturale dei capelli senza alterarlo o stravolgerlo.

Inoltre è ideale per coprire i capelli bianchi ridando corpo e lucentezza nutrendo la chioma e, quindi, senza causare alcun danneggiamento. Spesso viene utilizzato sulle chiome decolorate per cambiare riflesso oppure per aggiungerne di nuovi sulla base non tinta. Inoltre è un rimedio estetico molto utile per risanare il capello sfibrato e spento.

Come scegliere il tonalizzante per capelli

Per scegliere il tonalizzante adatto occorre distinguere il tipo di chioma in vergine, schiarita o tinta. Nel primo caso la scelta dipenderà dal colore di partenza che si intende completamente naturale, ovvero mai tinto.

Sicuramente un tonalizzante biondo su chioma castana sarà pressappoco invisibile e viceversa. Piuttosto è sempre preferibile scegliere un tonalizzante vicino al colore della nostra chioma.

Sui capelli schiariti con decolorazione il tonalizzante può rendere omogenee le schiariture rinnovando la luminosità e l’intensità dell’effetto finale.

È bene ricordare che il tonalizzante non è una tinta e, quindi, questa non coprirà mai il capello naturale. Questo significa che non provoca schiarimenti né, tantomeno, è in grado di scurire la chioma,

Il tonalizzante è privo di ammoniaca e formulato con pigmenti di colore puri che non penetrano nel capello, rimanendo in superfice. Per questo è il trattamento per ravviare il riflesso e contrastare quelli indesiderati che sono tipici di una chioma dopo vari lavaggi dalla tinta. Ecco perché non danneggia i capelli ma li nutre e li ravviva anche solo dopo un solo utilizzo.

Tonalizzante per capelli come si usa

Il tonalizzante ha una durata variabile in base al tipo di prodotto acquistato. Può durare anche fino ad 8 settimane ma tutto dipende da tipo di capello, qualità del tonalizzante e tempi di posa applicati. Si tratta di una miscela contenente il colore di partenza e il riflesso desiderato che si applica sulla chioma eseguendo un massaggio ciocca per ciocca.

Dovrà poi essere lasciato in posa per un tempo variabile a seconda dell’intensità desiderata e lavato via come facciamo quotidianamente con shampoo, balsamo e maschera per capelli. Se l’intensità del colore sarà troppo marcata non temere perché, dopo pochi lavaggi, il colore scaricherà venendo via a poco a poco.

Infine se ti rivolgerai ad uno salone di parrucchieri sarà l’esperto a decidere se applicare un prodotto già pronto sotto forma di shampoo oppure miscelare il tonalizzante tramite i cosmetici di cui dispone. Per l’utilizzo del tonalizzante a casa ti consigliamo di utilizzare prodotti professionali che, ad un costo leggermente maggiorato assicurano bellezza, nutrizione e salute alla chioma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.