Tennis mentale esercizi: quali sono e perché sono importanti da fare

Tennis mentale esercizi: quali sono e perché sono importanti da fare

Tennis mentale lista di esercizi

Il tennis mentale, è una disciplina estremamente complicata e impegnativa di per sé, sia a livello fisico che di esercizi soprattutto. Stimolare entrambi gli aspetti, di conseguenza, è una pratica che risulta essere di importanza fondamentale.

Migliorare la propria forza mentale, è un aspetto che viene spesso e volentieri trascurato in maniera piuttosto infelice, se possiamo permetterci di dirlo. Allenare il proprio corpo in modo tale da poterlo preparare a determinate situazioni è di certo una pratica molto importante.

Ma nello sport così come in qualsiasi settore, anche la componente mentale è in grado di giocare un ruolo determinante. Probabilmente, a livello di decisione del risultato finale, è potenzialmente anche più importante della componente fisica.

Come ben sappiamo, di fatti, i nostri movimenti sono strettamente correlati in base a come funziona la nostra tecnica, per porla in termini non propriamente scientifici. Nonostante questo, la correlazione è comunque evidente.

Quando siamo disturbati da qualcosa o abbiamo semplicemente la testa tra le nuvole, come si suol dire, ogni nostra azione andrà inevitabilmente a subire un calo in termini di qualità. Fin dai tempi più antichi, d’altro canto, l’essere umano dipende fortemente dalla sua testa.

Forza mentale cos’è

Nel tennis, si definisce forza mentale quella capacità implicita di far fronte a tutte le fasi di gioco della partita tramite l’ausilio della propria mente. Il più grande nemico da battere, secondo numerose autorità del tennis anche a livello neurologico, è proprio ciò che risiede nella propria testa.

Dei pensieri intensi e anche particolarmente oltraggiosi, non faranno altro che compromettere qualsiasi prestazione del tennista in questione. Professionista o principiante che sia, questo dettaglio importa relativamente poco. Avere una particolare predisposizione mentale, dunque, è importante a priori.

Ma se ci si rapporta al tennis in maniera anche abbastanza serie, questi aspetti non possono non acquisire un vero e proprio ruolo centrale nella filosofia di gioco presente in ognuno di noi.

Per i professionisti, con molta probabilità, il discorso inerente alla propria forza mentale è forse anche più delicato. Esistono numerosi mental coach, non a caso, che nella loro quotidianità affiancano atleti professionisti di ogni tipo di disciplina esistente. Dal tennis passando per il calcio.

In qualsiasi settore, insomma, la componente mentale è considerata come una priorità assoluta. Errori se ne vedono tanti, e alcune volte le carenze di natura tecnica arrivano a influire ben poco.

Approcciare alla partita con la mente


L’approccio che si adotta grazie all’uso della propria mente, durante le fasi cruciali di ogni partita, è senza ombra di dubbio un procedimento che non va trascurato per nessuna ragione. Questo, poichè a conti fatti si può rivelare una pratica fondamentale.

Ciò che traspare dai minimi dettagli, anche dalla propria espressione facciale volendo porla nei seguenti termini, può voler dire tanto dall’esito di un match in particolare. Di conseguenza, prestare attenzione ad ogni minimo dettaglio si può rivelare fondamentale.

Il giorno prima della partita, tra l’altro, è fondamentale per qualsiasi giocatore. Così come per i pugili che devono affrontare le fatidiche ore prima del match decisivo, magari per un titolo, anche i tennisti vengono messi a dura prova da questa pressione.

Pressione che, di per sé, viene incentivata proprio da questioni mentali che non sono state risolte in tempo. Ciò detto, liberare la propria mente da qualsiasi pensiero deve essere una pratica da considerare quasi obbligatoria.

In questi campi, non a caso, vengono implementate anche delle tecniche particolari di meditazione, la quale è una pratica molto spesso posta in secondo piano. Tuttavia, se fatta con criterio si può rivelare molto utile.

Del resto, chi mette in campo le prestazioni migliori parte molto meglio già dai primi inizi di gioco.

Esercizi nel tennis mentale

Il tema della sconfitta, per qualsiasi atleta, è un tema piuttosto delicato. Questo, poiché spesso si parla della sconfitta come un qualcosa che non sempre ci aiuta a crescere, ed è un concetto che fondamentalmente è sbagliato.

Qualsiasi esperienza negativa, nel bene e nel male ci aiuta in qualche modo ad attraversare una crescita. Che sia personale o professionale, poco importa ovviamente. Ciò che conta davvero, è fare tesoro di tutte le esperienze che affrontiamo nel corso della nostra vita.

Ciò che affrontiamo nel corso della nostra vita, nella quotidianità così come anche negli esercizi di tennis mentale di conseguenza, è una lezione. Nello sport, ogni sconfitta deve essere un bonus ulteriore per poter migliorare sempre di più.

Da ogni risultato negativo, ogni set perso e ogni match non andato come si sperava, ci deve sempre essere la volontà di riscattarsi nella volta successiva. E fare esercizi di tennis mentale, in tal senso, deve essere una pratica da non sottovalutare per nessun motivo al mondo.

Molti atleti professionisti puntano davvero tanto sul miglioramento di certi aspetti, e i risultati parlano per loro in maniera chiara e limpida.

Lascia un commento


Veglio vini