Tennis: l’Open di Madrid si giocherà in versione virtuale

Tennis: l’Open di Madrid si giocherà in versione virtuale
Ascolta l'articolo

È stato uno dei primi tornei ad essere cancellati, ora il Mutua Madrid Open 2020 di tennis diventa il primo a trasformarsi in virtuale. L’ATP Masters 1000 sulla terra rossa, che era in programma dall’1 al 10 maggio, ma che è stato annullato per l’emergenza sanitaria da Coronavirus come tutti gli eventi Atp e Wta in programma fino al 13 luglio, diventa Mutua Madrid Open Virtual Pro, un torneo innovativo che sarà una replica virtuale della competizione di tennis, con le più grandi star mondiali che si schierano dalle proprie case. Sulla scia di quanto fatto dalla Formula 1 e dalla MotoGP, che hanno già disputato i loro primi Virtual GP, i giocatori scenderanno nello stadio Manolo Santana di Madrid con un controller grazie al videogioco Tennis World Tour.

«Da quando abbiamo annunciato che il Mutua Madrid Open non avrebbe avuto luogo nelle date previste, abbiamo lavorato su idee per portare il tennis ai fan – dichiara Feliciano López, il direttore del torneo -. La nascita di Mutua Madrid Open Virtual Pro mette in luce il lato tecnologico, giovanile e innovativo del torneo, che è stato uno dei suoi tratti distintivi da quando è iniziato nel 2009 ed è adatto alle circostanze attuali. Abbiamo organizzato un torneo per i giocatori professionisti il più fedele possibile al tradizionale, senza che debbano uscire di casa. E il suo obiettivo non è solo quello di intrattenere: vogliamo fare la nostra parte durante questo periodo, che è così difficile per tutti».