Smart Working: come evitare dolori alla schiena e cervicale

Smart Working: come evitare dolori alla schiena e cervicale

Lo Smart Working, ovvero il lavoro agile è una modalità di lavoro nata nel 2014 ma intensificata soprattutto con l’emergenza sanitaria da Covid-19. Lavorare in postazioni e posizioni non sempre consone può però generare dolori alla schiena o alla cervicale.

Ecco come intervenire ed evitare problemi alla propria colonna vertebrale.

Smart Working significato

Smart Working significa letteralmente “lavoro agile”. La parola smart traduzione letterale denota anche qualcosa di “intelligente” e ha smart significato anche di “brillante”.

Se ne deduce che questa tipologia di lavoro agile deve essere svolta in maniera efficace e brillante.

Smart Working come funziona

Lo smart working consiste nello svolgere la propria attività lavorativa dal proprio domicilio: chi fa smart work utilizza il più delle volte mezzi tecnologici propri (PC, tablet, smartphone, linea telefonica e collegamento Internet) e lavora secondo orari flessibili.

Nel 2020 l’emergenza sanitaria da Covid-19 ha obbligato moltissimi lavoratori a ricorrere al lavoro agile: prima si è evoluto il lavoro agile pa, ovvero all’interno delle Pubbliche Amministrazioni per poi intensificarsi anche all’interno delle aziende private.

Anche nel 2021 con il perdurare dello stato di emergenza il “lavoro da casa” è stato confermato: lo smart working proroga è stato confermato sia per i lavoratori pubblici che per quelli privati.

Smart Working: come evitare dolori alla schiena e alla cervicale

Smart Working i rischi per la salute

Lavorare da casa significa lavorare in ambienti non consoni ad un’attività lavorativa: molto spesso il lavoratore non ha una sedia o una scrivania adeguata e questo gli fa assumere posizioni scorrette.

Questo può generare problemi alla colonna vertebrale e far insorgere dolori alla schiena e alla cervicale.

Rimedi per dolori alla schiena e alla cervicale

Come proteggersi da eventuali dolori alla schiena e alla cervicale? Ecco qualche consiglio:

  • Posizionare il pc su una scrivania, questa deve avere un’altezza corretta.
  • Lo schermo del pc utilizzato deve essere all‘altezza dei tuoi occhi.
  • La sedia utilizzata deve rendere la seduta comoda e rilassata. Possibilmente sceglila con uno schienale.
  • Verifica che tra la gamba e la coscia e tra il gomito ed il braccio ci sia un angolo di circa 90 gradi.

Veglio vini