Pioggia in Groenlandia, la situazione preoccupa

Pioggia in Groenlandia, la situazione preoccupa

I cambiamenti climatici continuano a farci preoccupare. La situazione sembra ormai praticamente irrisolvibile. Quasi ogni giorno possiamo notare gli effetti dei cambiamenti causati dal continuo rilascio nell’atmosfera di gas serra che fanno aumentare la temperatura media nel mondo. Nell’ultimo anno, la temperatura media è salita di 1,5 gradi. L’evento fuori dall’ordinario questa volta riguarda la pioggia in Groenlandia. Si tratta infatti della prima volta in cui succede da quando vengono fatte le rilevazioni. Sulla vetta della calotta glaciale, ad un’altezza di più di tremila metri e dove sono avvenute le precipitazioni, le temperature sono di norma ben sotto lo zero. Il fatto, secondo gli esperti, deve destare molta attenzione.

Pioggia in Groenlandia, le conseguenze

La pioggia è scesa nell’arco di tre giorni molti caldi rispetto alla media registrata, con temperature che hanno superato di diciotto gradi quelle solite. La conseguenza più grave è ovviamente lo scioglimento dei ghiacci che è stato osservato nella maggior parte dell’isola. Questo scioglimento provocherà l’innalzamento del livello delle acque marine, portando a rischio quelle città come la nostra Venezia o l’olandese Amsterdam che nel giro di pochi decenni potrebbero essere sommerse. Inoltre la quantità di ghiaccio presente in Groenlandia continua a diminuire. Le circa sette miliardi di tonnellate d’acqua cadute sulla gigantesca isola sono sì un record che però avremmo preferito evitare. E se la situazione delle emissioni di anidride carbonica non dovesse migliorare, il tutto potrebbe diventare sempre più preoccupante.

Lascia un commento


Veglio vini