Gino Strada, parte la petizione per dedicargli una piazza

Gino Strada, parte la petizione per dedicargli una piazza

Ci ha lasciato da qualche giorno ormai, ma non potrà essere dimenticato tanto facilmente. Si parla ovviamente di Gino Strada, medico e fondatore di Emergency, passato a miglior vita il tredici di agosto mentre era in vacanza in Normandia. In queste ore la camera ardente, situata presso la sede Emergency di Milano, è aperta e lo sarà fino a lunedì. Quasi tremila persone sono accorse a dargli un ultimo saluto. Tra di loro tanti sostenitori, ma anche i volontari che lo hanno aiutato nelle sue imprese di pace. Diverse le presenze di personalità del mondo istituzionale.

Gino Strada, la petizione su Change.org


Su Change.org, nota piattaforma per lanciare qualsiasi tipo di petizione, nel frattempo è stata lanciata l’iniziativa per dedicare a Gino Strada una piazza o una strada della città di Milano. Le firme sono attualmente 52mila: un risultato di grande valore, che dimostra l’affetto dei cittadini. Quella selezionata parrebbe essere piazzale Cadorna, in pieno centro. Il Comune sta quindi effettuando le sue riflessioni. Il sindaco Beppe Sala, tra l’altro grande amico di Strada, era presente ieri alla camera ardente ed è stato visto parlare sia con la famiglia del medico che con i rappresentanti della ong. Chissà che tra i discorsi non si sia toccato anche quello della dedica. Sempre Sala si è poi espresso così con la stampa: “Gino non parlava mai al passato, guardava sempre al futuro e in questo era veramente straordinario“.

Lascia un commento


Veglio vini