Mobili bagno, il mercato risolve i problemi di spazio

Mobili bagno, il mercato risolve i problemi di spazio

Arredare il bagno è una delle operazioni più delicate nel corso delle ristrutturazioni: questo ambiente, infatti, non deve solo rispondere a criteri estetici, ma anche a caratteristiche funzionali ben precise, senza dimenticare che sullo sfondo c’è sempre un classico problema, il rispetto degli spazi. Negli ultimi tempi, il mercato ha proposto sempre più modelli e soluzioni per rispondere a queste esigenze: ecco come risolvere ogni dubbio.

Come scegliere un mobile bagno

La scelta di un mobile da bagno piuttosto che un altro può fare la differenza per l’estetica di tutto l’ambiente, e orientarsi su rivenditori ben forniti è senz’altro un modo per confrontare prodotti e formarsi un’idea migliore. In questo senso, il catalogo di IPERCERAMICA, la nota catena nazionale specialista in pavimenti e rivestimenti e arredo bagno, rappresenta un riferimento perfetto per chi è alla ricerca di nuovi elementi per questo ambiente, con tipologie diverse di mobiletto bagno, a cominciare da quelli sospesi.

Il boom dei mobili sospesi

Proprio i mobili da bagno sospesi sono al momento una delle soluzioni più amate dai consumatori: pratici e facili da spostare, nel caso si renda necessario, sono un’ottima combinazione di funzionalità, capienza e design e rappresentano un’alternativa più agile e accattivante al classico mobile contenitore a terra. Sin dal principio, questi prodotti sono pensati per assolvere a una doppia funzione, ovvero rappresentare una base per il lavabo e un contenitore per prodotti e accessori da bagno vari.

Caratteristiche e vantaggi di questa soluzione

Il mobile da bagno sospeso può essere semplicemente ancorato alla parete o, in alternativa, poggiare su due piedini anteriori che sostengono e allo stesso tempo rifiniscono l’insieme. Rispetto al mobile a terra, che ha un impatto più invasivo sull’estetica complessiva del bagno e non sempre consente una pulizia accurata dall’area circostante, il mobile sospeso risulta più leggero e discreto, ed è quindi ideale per chi preferisce un design più moderno ed essenziale, senza però rinunciare alla capacità contenitiva.

Inoltre, sono disponibili molte varianti di finiture e design, che rendono il mobile sospeso adatto a bagni dallo stile diverso, visto che è possibile scegliere tra una vasta gamma di modelli che presentano linee di design e pattern decorativi di vario genere, congruenti con stili tendenzialmente moderni, ma che non rinunciano a un tocco classico.

I consigli per l’installazione

Ciò che è importante valutare è che le soluzioni ‘sospese’ tendono a riprodurre un senso di continuità, proponendo le stesse tonalità di colore e i medesimi pattern sia sulle superfici del mobile sul quale è fissato il lavabo da appoggio, sia su quelle dei moduli pensili; per questo, gli abbinamenti devono esser ben curati cercando di proporre un contrasto tra colori (preferibile rispetto al tono sul tono) che esalti sia i rivestimenti che gli arredi.

Il mobile bagno sospeso si presenta in varie dimensioni, con larghezza e profondità diverse: può prevedere accessori utili, come il classico porta asciugamani, e consentire di installare un lavabo integrato oppure uno da appoggio. In questo caso, il lavandino può essere collocato al centro oppure su un lato, lasciando libera una porzione di piano su cui, ad esempio, mettere sapone e bicchiere.

Il prodotto giusto per un bagno moderno

Per questi motivi, tali prodotti innovativi si diffondono soprattutto nei bagni moderni: rispondono all’esigenza, quanto mai contemporanea, di conciliare dimensioni ridotte e funzioni. In particolare, il mobile sospeso consente di sfruttare lo spazio sottostante per riporre accessori, asciugamani e prodotti, ma allo stesso tempo non appesantisce l’insieme, grazie a un design che si rivela essenziale, lineare e pulito, oltre che funzionale. Per lo stesso motivo, in abbinamento a sanitari sospesi rende possibile creare un layout complessivo coerente e armonico.

Lascia un commento


Veglio vini