l’Olimpiade si arrende al Coronavirus

l’Olimpiade si arrende al Coronavirus

Anche i Giochi olimpici del 2020, programmati a Tokyo da fine luglio a fine agosto, hanno dovuto arrendersi. La manifestazione sportiva più prestigiosa del mondo era stata bloccata a suo tempo dalle guerre, ma non aveva mai dovuto cambiare data per altre circostanze eccezionali.

Il flagello del coronavirus ha consigliato prudenza e il comitato olimpico internazionale ha accolto l’invito del governo giapponese di rimandare la manifestazione al 2021. Continuerà in ogni caso a essere etichettata come Tokyo 2020, in quanto l’industria giapponese e gli sponsor di tutto il mondo avevano ormai etichettato i loro prodotti. Almeno un po’ di risparmio per un evento che in ogni caso subirà forti perdite.


Veglio vini