La Wada entra dura su Iannone: chiesti 4 anni per doping

La Wada entra dura su Iannone: chiesti 4 anni per doping

Un’entrata alla Marquez. Cattiva, senza pietà. Non c’è pace per Andrea Iannone, che proprio quando si sentiva vicino alla soluzione positiva della sua vicenda doping si vede tagliare la strada dalla Wada, l’agenzia mondiale anti-doping, che a differenza di quanto annunciato dai suoi avvocati ha deciso di ricorrere al Tas di Losanna contro la sentenza di primo grado della federmoto internazionale che il 31 marzo ha punito l’abruzzese con 18 mesi di squalifica per non aver aver assunto senza vigilare carne contaminata da ormoni anabolizzanti.

       I giudici del Tribunale Arbitrale dello Sport si trovano così tra i classici due fuochi. Da un lato Iannone, che forte di una sentenza che lo scagiona dalla volontarietà nell’assunzione di prodotti dopanti (Drostonalone), riscontrata da un test nel GP della Malesia del novembre scorso, ha fatto ricorso per una piena assoluzione; dall’altro la Wada, che a sua volta contesta la sentenza Fim, chiedendo un inasprimento della condanna fino al massimo della pena: 4 anni. Il tutto inevitabilmente rallentando l’udienza sul caso, che quindi difficilmente avverrà prima dell’inizio del Motomondiale (19 luglio in Austria), e togliendo molto dell’ottimismo che circolava nelle ultime settimane.

       E a pagarne le conseguenze non è solo Iannone, ma anche l’Aprilia, proprio nel giorno (un tempismo che avrebbe fatto alzare la voce a un paladino della giustizia a orologeria come Silvio Berlusconi) in cui la Casa di Noale ha annunciato il rinnovo del contratto per altri due anni (fino al 2022) con Aleix Espargaro, primo tassello per rilanciarsi con la nuova RS-GP 2020, una moto che sembra essere nata bene.

       L’abruzzese intanto è sempre al centro del gossip. Per smentire un presunto riavvicinamento con Belen Rodriguez ha postato tra le sue stories una foto molto intima con una delle gemelle influencer Jas & Jay, le figlie del cantautore Carlo Gigli. Il suo nuovo flirt, che ieri ha riempito le pagine dei siti internet, specie quelli legati al gossip e al mondo dello spettacolo.


Veglio vini