Kabul, 5 razzi intercettati dai sistemi USA

Kabul, 5 razzi intercettati dai sistemi USA

La situazione a Kabul non dà segnali di miglioramento. Dopo l’annuncio della ritirata degli Stati Uniti, i talebani hanno ripreso il controllo della città. Quindi, dopo quasi venti anni di simil pace, la capitale afgana è tornata a vivere nel terrore. Questa mattina, cinque razzi sono stati lanciati in direzione dell’aeroporto internazionale. Gli stessi, fortunatamente, sono esplosi in aria, dopo essere stati intercettati dai sistemi di difesa americani. Nessun danno a cose o persone è stato rilevato, stando ai rilievi fatti fino ad ora. La Casa Bianca ha confermato il tentato attacco missilistico e ne ha confermato la non riuscita. Un portavoce del presidente Biden, poi, ha confermato che manterranno tutto l’impegno necessario per proteggere le truppe sul luogo.

Kabul, l’ISIS rivendica l’attacco

L’attacco è stato rivendicato dall’Isis della provincia del Khorasan. Su Telegram, infatti, hanno scritto: “Per grazia di Dio Onnipotente, i soldati del Califfato hanno preso di mira l’aeroporto internazionale di Kabul con sei razzi Katyusha“. L’attacco è il secondo nel giro di pochi giorni, dopo il raid americano di ieri che ha neutralizzato un gruppo di terroristi kamikaze a bordo di un’autobomba. In questo attacco hanno perso la vita dieci civili, tra cui sei bambini e tutti facenti parte della stessa famiglia. Gli Stati Uniti stanno ora facendo pressioni sui talebani per il mantenimento degli accordi stabiliti per l’uscita dei civili dal paese. Tale accordo prevede l’evacuazione in sicurezza degli stranieri e degli afgani muniti di autorizzazione di viaggio verso i singoli stati.

Lascia un commento


Veglio vini