Juve infinita, nono scudetto consecutivo. Ronaldo: «Dedicato a tutta l’Italia»

Juve infinita, nono scudetto  consecutivo. Ronaldo: «Dedicato a tutta l’Italia»

Hashtag #stron9er. L’hanno scelto i giocatori della Juventus per celebrare il nono scudetto consecutivo, il 35° totale, conquistato domenica sera con due giornate di anticipo battendo per 2-0 la Sampdoria. Un tricolore sofferto e condizionato anche dal Coronavirus, in un’estate che continua con la Champions League (i bianconeri devono affrontare il ritorno con il Lione per approdare alla Final Eight di Lisbona), ma giustamente festeggiato dai suoi campioni. In particolare da CR7, leader non solo mediatico, che nel momento della gioia ha un pensiero per chi ha sofferto davvero per la pandemia.

«Ecco fatto! Campioni d’Italia – scrive Cristiano Ronaldo, anche domenica a segno su rigore -. Felicissimo per il secondo scudetto consecutivo e per continuare a costruire la storia di questo grande e splendido club. Questo titolo è dedicato a tutti i tifosi della Juve, in particolare a coloro che hanno sofferto e soffrono per la pandemia che ci ha colti tutti di sorpresa rovesciando il mondo. Non é stato facile! Il vostro coraggio, la vostra attitudine e la vostra determinazione sono state la forza di cui avevamo bisogno per affrontare questa stretta finale del campionato e lottare fino alla fine per questo titolo che appartiene a tutta l’Italia. Un grande abbraccio a voi tutti!».

«5 anni 5 scudetti! Grazie a tutti!» il messaggio di Paulo Dybala. «C’è chi scrive la storia e chi la legge» afferma Miralem Pjanic. «Vincere è difficile. Rivincere è difficilissimo. Farlo da tremila giorni e per nove anni di fila è immenso» le parole di Gianluigi Buffon, infinito come Valentino Rossi. «Abbiamo fatto la storia. Grande vittoria in una stagione atipica e difficile, dove abbiamo dimostrato tutta la nostra forza, ma soprattutto la nostra grande coesione quando siamo riusciti a cambiare il passo in un momento difficile dopo lo stop. Non abbiamo mai smesso di credere in questo titolo, il nono consecutivo, tanto importante per il club» racconta uno degli ultimi arrivati, il brasiliano Danilo. Lapidario infine il centrocampista francese Adrien Rabiot: «Champion d’Italie». Con una prima parola che richiama subito il prossimo obiettivo.


Veglio vini