Irlanda. Bella non solo in estate

Irlanda. Bella non solo in estate

A molte persone può sembrare una follia, ma in anche in autunno l’Irlanda è veramente una meta fantastica da scoprire.

In questo primo mese autunnale possiamo apprezzare al meglio il suo lato selvaggio, quello tipico delle isole adagiate nel nord dell’Oceano atlantico. Non siamo ancora in inverno quando le condizioni climatiche sono rigide, almeno per noi italiani abituati a climi sicuramente più temperati, ma siamo ancora su temperature moderate e che ci consentono le visite ai principali siti di questa isola gaelica, come ad esempio le famosissime Scogliere di Moher: questa attrazione naturale è visitatissima durante l’estate ma il flusso turistico cala già da settembre, mettendo in risalto l’aspetto wild di questa parte dell’isola.

Ma questa è solo una delle bellezze di questa stupenda isola. L’Irlanda del Nord ha un’estensione tutto sommata limitata; diciamo che siamo di fronte ad un territorio paragonabile grosso modo al nord Italia ma con un aspetto orografico molto diverso. Questo aspetto lo vediamo subito guardando l’Irlanda su Google Maps: ci sono strade sinuose che entrano negli anfratti delle sue famose scogliere, ne escono e poi si rituffano un’altra volta in un nuovo restringimento alla scoperta di una nuova sorpresa.

L’unico neo è la guida a sinistra che viene utilizzata in questa parte del mondo. Guidare “alla rovescia” non è certo agevole, sia che si usi un’auto sia che ci si voglia avventurare in un viaggio on the road con una moto adeguata. Ma ci si abitua in fretta a questa particolarità: niente può fermare il nostro viaggio di due settimane (meglio tre, credetemi..) in questa splendida meta turistica.

In questo periodo, tra l’altro, i costi sono nettamente più economici sia per i voli sia per i Bed and breakfast, tipico alloggio irlandese. Se ne possono trovare molto validi a prezzi molto competitivi, in questo periodo a meno di 30-40 euro al giorno per coppia.

Quindi non ci rimane che creare il nostro tour per gli highlight e le scogliere irlandesi, senza doverci neanche preoccupare, almeno per il momento, della Brexit, che comunque, se rimarrà come è ora ci consente di passare dallo stato dell’Irlanda a quello della Gran Bretagna passando la frontiera senza alcuna formalità e senza essere fermati dalle autorità dei due paesi. Godiamoci quindi la tavolozza dei colori in tutte le tonalità di verde e di azzurro che questa terra ci offre prima che la nebbia la avvolga e la protegga fino alla prossima primavera.

Le foto sono prese da irlandando.it

Veglio vini