In fuga a 96 anni, ex segretaria nazista è latitante

In fuga a 96 anni, ex segretaria nazista è latitante

Sono passati più di 70 anni dalla caduta del regime nazista ma, incredibilmente, alcuni ex membri di esso fanno ancora parlare di loro. E’ questo il caso di Irmgard Furchner, che è ancora in fuga a 96 anni. Essa fu una delle segretarie del lager di Stutthof, vicino a Gdansk in Polonia. Irmgard non si è presentata al processo in cui era attesa, con l’accusa di favoreggiamento nello sterminio di 11 mila persone. Ora l’anziana donna è ricercata dalle forze dell’ordine tedesche. In questo periodo, la Germania sta processando tutti gli ultimi sospetti ancora in vita con un ruolo nel Terzo Reich.

La storia di Irmgard Furchner

La signora Furchner fu una dattilografa nel comando del campo di concentramento nella periferia di Danzica. Svolse questo ruolo per due anni circa, dal 1943 al 1945. L’accusa gli attesta il reato di aver aiutato i militari nell’omicidio sistematico dei prigionieri. La signora è una delle prime donne implicate in crimini dell’era nazista ad essere perseguita da diversi decenni. Pochissime sono infatti le donne punite dalla giustizia per reati legati al nazismo, tanto che la segretaria personale di Hitler, Tardl Junge, non venne mai processata.

In fuga a 96 anni, perse le tracce della signora

Alle 10 del mattino si sarebbe dovuta presentare al tribunale di Itzehoe. Sul posto erano presenti il giudice Dominik Gross e gli avvocati di entrambe le parti. Oltre a loro, c’erano anche 12 persone costituite parte civile e addirittura più di 50 giornalisti. Come detto in precedenza, la donna non si è mai presentata. Alcuni testimoni hanno riferito di averla vista lasciare la sua abitazione di Quickborn a bordo di un taxi diretto verso la stazione della metropolitana situata alla periferia di Amburgo. Da quel momento si è persa ogni tipo di traccia. Il giudice ha emesso un mandato d’arresto per la signora in fuga.

Lascia un commento


Veglio vini