Il baseball pronto a partire: via il 14 giugno a Codogno

Il baseball pronto a partire: via il 14 giugno a Codogno

Un atto di grande ottimismo e significato quello della federbaseball e softball, che ha ufficializzato il via dei campionati il 14 giugno con la sfida Codogno-Piacenza. Proprio nella cittadina dove è partito il contagio da Coronavirus in Italia. Tutti i club, a differenza di volley e basket, hanno votato per disputare la stagione, anche sfruttando il fatto che gli sport del diamante, per natura disputati nei mesi caldi, quindi in contro-stagionalità rispetto agli altri sport di squadra, non avevano ancora avviato la loro annata, che sarebbe dovuta partire a fine marzo. In attesa delle attese disposizioni governative sulla ripresa dell’attività sportiva è stato deciso che tutti i campionati prenderanno il via il 14 giugno, con una flessibilità di un mese (entro il 12 luglio) per disputare regolarmente i playoff.

La FIBS è in attesa delle disposizioni del Ministero dello Sport sulle modalità di accesso agli impianti del pubblico e per i comportamenti sul campo di atleti, tecnici, ufficiali di gara e dirigenti dettati dalla tutela della salute. Nel frattempo, proprio per dare un segnale forte, è stato deciso di puntare su Codogno, uno dei poli di tradizione per lo sport del batti-e-corri, per la ripresa.

«Sarò lì e sono convinto che anche chi non potrà essere presente fisicamente, lo sarà col pensiero da tutti i diamanti italiani – ha promesso il presidente Andrea Marcon -. Spero che potremo confermare questa data per celebrare questo primo passo verso la normalità, ma, comunque vada, io sarò a Codogno quando la stagione si aprirà. Lo devo a coloro che il movimento ha perso in questi mesi a causa del coronavirus, per dedicare a loro una stagione che vogliamo, con tutta la nostra determinazione, giocare».


Veglio vini