Regole green pass: dal 6 agosto entrano in vigore

Regole green pass: dal 6 agosto entrano in vigore

Le regole green pass sono argomento di discussione pubblica ormai da diverso tempo. Sembra che finalmente sia arrivata una svolta in tal senso, grazie al nuovo decreto Covid. Dal sei di agosto, infatti, il green pass sarà necessario per accedere a diversi tipi di attività e per continuare a vivere la socialità in quelli che speriamo essere gli ultimi mesi della pandemia. Per ottenerlo ci sono diverse opzioni. Stando alle nuove regole, infatti, basterà una dose di vaccino per avere il certificato per nove mesi di validità. Oppure basterà risultare negativi ad un tampone per ottenere un pass temporaneo della durata di 48 ore. Se si è guariti dall’infezione al Covid e si ha quindi un’immunità naturale, il green pass sarà valido per sei mesi.

Regole green pass: dove sono necessarie?

Secondo le regole stabilite dal decreto dal 6 agosto il green pass sarà quindi necessario per accedere a bar e ristoranti al chiuso, ma non servirà per consumare al bancone. Stesso discorso per frequentare le palestre e tutti gli sport al chiuso o i cinema. Il certificato sarà valido anche per la partecipazione ai matrimoni, o comunque alle feste che prevedono assembramenti. Un altro punto poco pubblicizzato riguarda la possibilità di visitare un proprio caro all’interno delle Rsa. Il pass verde servirà poi per i musei, i teatri, le piscine, i centri benessere, le fiere, le sagre, i convegni, i centri termali e i parchi tematici. Anche per tornare ai concerti o allo stadio sarà obbligatorio il certificato verde. Le discoteche, invece, rimarranno ufficialmente chiuse.

Lascia un commento


Veglio vini