Gestazioni cani, periodo quanto dura

Gestazioni cani, periodo quanto dura

Gestazioni cani come affrontarle

I periodi in cui avvengono le gestazioni cani, sono fasi decisamente delicate per tutti coloro che sono padroni di uno o più cani. Questi periodi, i quali corrispondono alla gravidanza, vanno affrontati in maniera ben precisa. Ma in che modo, esattamente?

Nel corso di questo articolo proveremo a fornire una risposta valida e precisa sotto ogni punto di vista. Infatti, non è una fase affatto facile da affrontare. Ed è per questo motivo che serve una guida step by step a tal proposito.

La persona che si occupa di assistere i cani in questione, deve infatti essere pronta ad affrontare ogni emergenza o inconveniente di qualsiasi tipologia. Naturalmente, è meglio rivolgersi ad un professionista apposito, il quale si può trovare in uno studio privato o in una clinica veterinaria.

Ma in mancanza di alternative pronte all’utilizzo, bisogna sapere in maniera precisa tutte le modalità tramite le quali agire. I cani, sono animali domestici che possono dare molto alla persona o alla famiglia che li ospita. Ma in quanto tali, vanno accuditi col massimo rigore.

Nel caso in cui il cane in questione sia femmina, prima o poi potrebbe arrivare il momento delle gestazioni cani. Scopriamo insieme come affrontarle!

Gravidanze canine, cosa sono

Come detto in precedenza, il periodo delle gestazioni cani è una fase piuttosto delicata per la vita di un cane. Così come per la vita della persona o del gruppo che ha modo di ospitare il cane in questione, per ovvi motivi.

Essendo una fase molto difficile da gestire, è bene innanzitutto farsi assistere da un professionista qualificato. Meglio se specializzato in certi tipi di interventi, considerando che se qualcosa dovesse andare storto servirebbero un certo tipo di competenze a porvi rimedio.

Per prima cosa, bisogna prepararsi al periodo di gestazione. Tenere il proprio animale canino in uno stato di salute ottimale, è fondamentale per far sì che la gravidanza possa avvenire senza alcuna complicazione.

Ma soprattutto, la cosa importante riguarda il come bisogna agire quando si parla di gravidanza, in particolar modo per ciò che succede dopo. Tanto per cominciare ad introdurre il discorso, bisogna dire che ci sono varie possibilità differenti per far sì che il proprio cane entri in gravidanza.

Molti siti del settore, affermano infatti che nel periodo dell’estro, in cui il cane perde molto sangue, è molto più probabile che si rimanga incinta. Ciò è, ovviamente, appurato scientificamente da vari studi in merito.

Quando rimane incinta il cane?

Il periodo di gravidanza del proprio cane, apre la sua strada ad un periodo di fertilità che risulta essere piuttosto posticipato rispetto ai gatti, i quali possiedono qualche mese di anticipo.

Mentre i gatti hanno il loro momento di massima fertilità nei primi 6 mesi di vita, ai cani servono magari uno o due mesi in più del normale. Nulla di particolarmente ostico, ovviamente. Si tratta solamente di un periodo leggermente più lungo.

Tuttavia, vi sono delle razze che sono decisamente più esposte a quella che è la possibilità di entrare nella fase di gravidanza. Alcune specie canine, sono effettivamente più propense rispetto ad altre. Ma non è nulla di chissà quanto determinante, col senno di poi.

In teoria, il periodo di gestazioni cani, stando a quanto riporta Google può arrivare a durare dai 58 ai 68 giorni. Un periodo piuttosto lungo, se si considera il fatto che alcune specie domestiche hanno dei periodi molto più brevi.

Questo, porta per ovvi motivi a delle conseguenze molto più ingenti, come per esempio i gatti e le loro gravidanze prolungate. Queste gravidanze, non a caso, portano i padroni dei suddetti animali a sterilizzarli, per evitare di avere nuove cucciolate in seguito.

Gestazioni cani, quali sono i sintomi?

I sintomi riguardanti le gestazioni cani, possono essere di varia tipologia. Non esistono ovviamente dei sintomi precisi e ben definiti, ma solamente una piccola lista di segnali che possiamo captare per poter arrivare a queste conclusioni.

Una delle caratteristiche più frequenti e comuni, è quella del gonfiore nei capezzoli, che solitamente può arrivare a farci capire che il cane in questione sta attraversando una gravidanza.

Inoltre, la fluidità del sangue acquisisce un tono differente, il quale rende le gengive molto più bianche del solito. Anche la nausea è una caratteristica ricorrente, considerando il fatto che le diverse specie canine ne soffrono a prescindere a seconda del periodo.

In gravidanza, a conti fatti, questa insolita e particolare tendenza viene ulteriormente accentuata. Sembrerà un qualcosa di strano, ma anche la psicologia dei cani è molto più simile alle persone di quanto si potrebbe pensare.

Gli sbalzi di umore che riguardano anche gli esseri umani comuni, sono frequenti anche nei cani, soprattutto per coloro che stanno attraversando un periodo di gravidanza. E’ una caratteristica molto comune, dunque non c’è nulla di cui preoccuparsi nel caso in cui accade.

L’unica cosa, è quella di stare attenti nel caso in cui succedono determinate cose.

Lascia un commento


Veglio vini