Addio al grande artista Franco Battiato

Addio al grande artista Franco Battiato

Si è spento il 18 maggio il grande cantautore siciliano Franco Battiato. L’artista aveva da poco compiuto i 76 anni ed era malato da tempo. 

A dare la notizia sono stati i familiari comunicando che il funerale si terrà in forma privata come avrebbe desiderato il cantautore siciliano.  

Si è spento a 76 anni Franco Battiato nella sua amata Sicilia 

Franco Battiato si è spento all’età di 76 anni dopo una lunga malattia nel Castello di Milo nel piccolo comune in provincia di Catania in Sicilia dove abitava. Da anni era affetto da una malattia ma sulla quale il cantautore ha sempre voluto mantenere il riserbo. 

Franco Battiato si è da sempre distinto per un’attività musicale eclettica ed anche impegnata: tra i brani memorabili del suo repertorio non si può non ricordare “Cuccurucucù”, “Bandiera Bianca”, “Centro di gravità permanente”, “La cura” e “Voglio vederti danzare”. Spaziando nei diversi generi musicale tra cui il pop, il rock progressive e la musica leggera italiana il musicista siciliano è sempre stato apprezzato anche per i suoi testi talvolta poetici ma sempre colti e raffinati. 

Il suo album capolavoro dal titolo “La voce del padrone”  ha venduto più di un milione di copie vendute assicurandosi il secondo posto tra i “100 album italiani più belli di ogni tempo”. 

Considerato un grande maestro della musica italiana, Battiato è stato ricordato da numerosi artisti che nel corso degli anni hanno avuto l’onore di collaborare con lui e anche dal Presidente Mattarella che l’ha definitivo “un’artista colto e raffinato”. 

Tiziano Ferro, Eros Ramazzotti, Carmen Consoli, Roby Facchinetti, Vasco Rossi, Piero Pelù sono sono alcuni dei moltissimi artisti che rammaricati dell’enorme perdita hanno reso omaggio al grande cantautore sui loro canali social. 

Anche Dori Ghezzi, vedova di un grande artista comparso da tempo, Fabrizio De André, ha ricordato Battiato in occasione della presentazione dei contenuti della “Casa dei Cantautori” a Genova definendo quel luogo “un posto dove lui vivrà ancora sempre”.

Lascia un commento


Veglio vini