Festeggiamenti in piazza, l’Italia vince ma non mancano gli incidenti in giro per la penisola

Festeggiamenti in piazza, l’Italia vince ma non mancano gli incidenti in giro per la penisola

L’Italia torna sul tetto d’Europa e la popolazione scende in piazza a festeggiare: un morto e diversi feriti per colpa degli eccessi

La Nazionale Italiana è tornata sul tetto d’Europa cinquantatrè anni dopo l’ultima (e unica) volta. Con la vittoria ai calci di rigore contro la padrona di casa, l’Inghilterra, l’Italia ha ottenuto il tanto ambito trofeo continentale. Ed ovviamente sono cominciati i classici festeggiamenti in piazza, da nord a sud, in praticamente tutte le città della penisola. Purtroppo, però, non sono mancati nemmeno gli eccessi che hanno portato grossi disagi ai presenti, con diversi feriti ed addirittura un morto, in una notte in cui tutto sembrava consentito.

Festeggiamenti in piazza, un morto e numerosi feriti

Solo a Milano, per esempio, il bilancio parla di quindici feriti, di cui tre in modo grave. Tra di loro un ragazzo che ha perso tre dita di una mano in seguito all’esplosione di un petardo, un altro ferito all’addome da una bomba carta ed un terzo ferito all’occhio da quello che sembrava a tutti gli effetti un razzo. Non sono mancati nemmeno diverse lesioni, di lieve entità, e trauma cranici causati dal grande ammassamento di persone e, in alcuni casi, dagli effetti dell’alcool. In provincia di Caserta un ragazzo è stato portato in ospedale con una ferita di arma da taglio. Stessa storia ad Empoli, con il malcapitato ricoverato con un codice rosso. Festeggiamenti fatali per un tifoso diciannovenne a Caltagirone, morto in un incidente stradale che ha coinvolto un’auto, due scooter ed una moto. Secondo le ricostruzioni, tutti i mezzi erano intenti a festeggiare. Anche a Londra, dove si è giocata la finale, non sono mancati gli scontri tra i tifosi inglesi e le forze di polizia, con un risultato di 49 persone arrestate e 19 agenti feriti.

Lascia un commento


Veglio vini