Cannavacciuolo dimagrito si prepara alla nuova stagione di Sky e rivela:

Cannavacciuolo dimagrito si prepara alla nuova stagione di Sky e rivela: <Il segreto è correre>

Da papardella a rigatone. Antonio Cannavacciuolo sembra un altro. Il famoso chef partenopeo s’è presentato molto dimagrito e in perfetta forma al lancio in streaming del nuovo palinsesto di Sky, risultando il grande protagonista della giornata. Merito del siparietto con Enrico Papi. «Mi dicono che sei passato dalla 66 alla 60» lo incalza il conduttore. «Il segreto è alzarsi un’ora prima la mattina e andare a correre» la risposta dello chef in videocollegamento. «Niente dieta?» l’ha incalzato allora Papi. «No il segreto è la corsa, Cannavacciuolo che non mangia non è credibile» la replica.

Cannavacciulo sarà ancora protagonista di Masterchef, l’intramontabile reality cooking, uno dei piatti forti della programmazione Sky insieme a X Factor, 4 Ristoranti, Family Food Fight, Italia’s Got Talent. Format collaudati e seguitissimi che saranno affiancati da Pekin Express. Tra le novità della stagione Sky anche la serie “Speravo de morì prima” dedicata a Francesco Totti (interpretato da Pietro Castellitto), ma anche una nuova serie di Gabriele Muccino, chiamata “A casa tutti bene” e ispirata all’omonimo film del regista, mentre Paola Cortellesi in “Petra” sarà l’investigatrice nata dai romanzi di Alicia Gimenez Bartlett. E poi il grande cinema e tantissimo sport.

«Tutti noi abbiamo attraversato dei momenti difficili durante il lockdown – afferma Maximo Ibarra, amministratore delegato di Sky Italia -. Sky ha fatto uno sforzo straordinario per intrattenere i suoi abbonati e siamo stati centrali in ambiente domestico. Dopo il lockdown abbiamo registrato un consumo importante anche in mobilità, con Sky Go e Now Tv. L’innovazione – ha proseguito Ibarra – è l’elemento centrale della nostra strategia. Abbiamo la piattaforma Sky Q che crea un ecosistema con tutti gli schermi di casa e ora abbiamo lanciato Sky Wi-Fi che segna l’ingresso di Sky nel mondo broadband. Oggi siamo protagonisti nel mondo del triple play offrendo ai clienti Internet, voce e soprattutto contenuti». Il tutto con ottimi risultati, snocciolati da Ibarra. «Sky ha circa 5 milioni di abbonati. Di questi, un milione e mezzo, numero che sta significativamente aumentando, ha Sky Q. 2,7 milioni di clienti sono collegati a Internet e possono usufruire di contenuti on demand, e infine abbiamo 3,1 milioni di clienti che usano Sky Go. Questa è la dimostrazione che siamo protagonisti sia nel mondo domestico che in mobilità. Vogliamo essere sempre più il partner ideale per le famiglie».