Bonus Tv, 100 euro per rottamare i dispositivi obsoleti

Bonus Tv, 100 euro per rottamare i dispositivi obsoleti

Nell’ultimo anno e mezzo, caratterizzato dalla pandemia, il governo ha stanziato diversi bonus ai cittadini, per cercare di dare un riavvio all’economia che aveva bisogno di una spinta. Data la transizione ai nuovi standard di trasmissione, non poteva mancare un nuovo bonus tv. Infatti dal 20 giugno 2022 la ricezione dei programmi televisivi sarà disponibile solo se si utilizzeranno dispositivi di ultima generazione. Per buona parte della popolazione sarà quindi necessario acquistare un nuovo televisore, o perlomeno bisognerà adeguare il vecchio schermo con un decoder apposito.

Bonus TV: come si ottiene?

L’agevolazione consiste in uno sconto del venti percento sul prezzo d’acquisto di un nuovo teleschermo, fino ad un massimo di cento euro di riduzione. Come si fa ad ottenere questo saldo? Basterà riportare al negozio in cui si effettua la nuova acquisizione il proprio tv, ma solo se comprato prima del 22 dicembre 2018. Il rivenditore di occuperà poi dello smaltimento dello stesso ed otterrà un credito fiscale pari allo sconto effettuato al cliente. Anche portando il vecchio dispositivo presso un’isola ecologica autorizzata sarà possibile ottenere il bonus: un modulo firmato, infatti, certificherà l’avvenuta consegna dell’apparecchio. Rispetto agli altri bonus rilasciati dal governo nei mesi passati, in questo caso non avrà rilevanza l’ISEE: questo si rivolge infatti a tutti i cittadini, purchè rispettino i tre requisiti fondamentali. Quali sono? La residenza sul suolo italiano, la sopracitata rottamazione di un vecchio terminale e il pagamento del canone Rai. Nonostante ciò, anche gli esonerati al pagamento del canone, come i cittadini di oltre settantacinque anni, sarà consentito ottenere il bonus.

Lascia un commento


Veglio vini