Trenitalia e Ferrovie dello stato lavora con noi, cosa sapere

Trenitalia e Ferrovie dello stato lavora con noi, cosa sapere
Ascolta l'articolo

Hai deciso che vuoi lavorare in Trenitalia e Ferrovie dello Stato? Ti è giunto all’orecchio qualche annuncio di Ferrovie dello Stato lavora con noi? Allora questo articolo fa al caso tuo perché troverai tutte le informazioni essenziali per depositare la tua candidatura e capire come farlo, per quali mansioni applicarti e quali contratti di lavoro sono previsti.

Ferrovie dello Stato: l’azienda

Le Ferrovie dello Stato sono una società pubblica italiana che opera nel campo del trasporto ferroviario, in quello del trasporto delle merci e in quello delle società partecipate di Trenitalia e Mercitalia Rail.

Si tratta di una holding, ovvero un’impresa pubblica con forma di società per azioni a doppia natura giuridica di impresa pubblica ed ente aggiudicatore. Il gruppo nasce dopo la statalizzazione delle linee ferroviarie che furono inglobate dall’Azienda Autonoma delle Ferrovie dello Stato nel 1905.

Si tratta di una realtà molto vasta ed internazionalizzata all’interno della quale gravitano quasi 30 mila persone per 8000 treni al giorno, 600 milioni di passeggeri e 50 milioni di tonnellate di merci all’anno.  

Quali sono le mansioni richieste

Visto l’elevato grado di complessità del Gruppo Trenitalia e Ferrovie dello Stato è chiaro che i posti di lavoro per diplomati e laureati sono tantissimi. Questi spaziano da macchinista, autista, operatore specializzato in infrastruttura e rotabili, capo treno, capo stazione e via discorrendo.

Non mancano anche i tecnici commerciali, gli addetti legali, i comparti delle risorse umane, della pulizia, del marketing e molto altro ancora. Non mancano certamente posti di lavoro per competenze tecniche, operative, strategiche e dirigenziali che vengono incamerate in contratti collettivi nazionali in base a grado di esperienza e qualifica di assunzione.

Questo significa che anche chi possiede solamente un diploma e non ha alcuna qualificazione specifica potrà trovare posto in questo grande gruppo ferroviario. L’importante è sapersi candidare nel modo giusto e tenere d’occhio le posizioni aperte durante l’anno.

Concorsi Ferrovie dello Stato: cosa sapere

Talvolta vengono banditi anche concorsi e campagne di recruiting ampie con assunzioni di tante figure professionali qualificate, con esperienza maturata per almeno 3-5 anni nel settore di riferimento. In questi casi sono richieste esperienze in middle e top management per ruoli dirigenziali, gestionali e organizzativi di alto rilievo.

Per tutte le altre candidature, invece, conviene rivolgersi direttamente alla sezione “Lavora con noi” dalla quale tieni d’occhio le posizioni aperte e trovi tutte le news riguardanti il recruiting, le iniziative di raccordo con le università e i concorsi più interessanti per la tua esperienza.

Come candidarsi

Per candidarti basta entrare nel sito di FS Italiane e scorrere in basso, dove troverai la sezione di “Lavora con noi”. Ti troverai davanti a cinque sezioni che sono rispettivamente Campagne di Ricerca, Percorsi di sviluppo e job mobility, Università, Compensation & Benefits e People Caring.

Nella prima troverai le opportunità di lavoro aperte grazie alle quali potrai verificare se disponi dei requisiti essenziali per inoltrare la tua candidatura. Per ogni posizione aperta vedrai la sede di lavoro, il settore, il ruolo e tutte le specifiche del CCNL di riferimento.

Ti basta individuare quella più vicina a te e aprirla per leggere tutte le specifiche tra cui le mansioni,  l’inquadramento, la retribuzione e via discorrendo.

Contratti di lavoro

Nella sezione dedicata ai benefits trovi un riepilogo delle forme contrattuali prevalenti in Trenitalia. Si legge che la forma contrattuale più diffusa è quella a tempo indeterminato. I

Inoltre il gruppo specifica che non esistono differenze salariali di genere o disparità retributive tra uomini e donne se non quelle riconducibili alle diverse mansioni e agli inquadramenti contrattuali.

Al personale con qualifica dirigenziale viene applicato il CCNL dei Dirigenti di Aziende Produttrici di Beni e Servizi mentre per gli operatori sui mezzi e sulle stazioni il CCNL di riferimento sarà quello dei macchinisti e dei ferrotranvieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.