Tinder come funziona? Ecco come avere più match

Tinder come funziona? Ecco come avere più match

Come funziona Tinder, l’app di incontri più famosa ed utilizzata al mondo? In molti, soprattutto uomini ma non solo, se lo chiedono dal momento che, magari, ci si rende conto di avere pochi Match, ossia pochi “contatti caldi” da trasformare in veri e propri appuntamenti dal vivo.

Tutte le persone al mondo, infatti, sono alla ricerca dell’amore, in tutte le sue forme: c’è chi sta cercando l’amore della vita, in una relazione sana e duratura, mentre c’è chi dall’altra parte ha soltanto il desiderio di soddisfare un puro piacere fisico in una bella serata.

Non è un caso che l’app della fiamma rossa sia nata per tutti coloro che volevano cercare una “scappatella” incontrando persone della propria zona con lo stesso intento; tuttavia questa applicazione ben presto ha spaziato in tutti i “generi” non solo dell’amore, ma anche dell’intenzione.

Oggi, infatti, è visitata anche da persone che vogliono scoprire persone interessanti, per una cena o -chissà- magari per una vita. Ma come fare per avere tanti match di qualità, soprattutto se si è uomini?

Ecco qualche utile consiglio per fare davvero la differenza e farsi notare, nella speranza che possa essere utile.

Come usare Tinder?

In molti, soprattutto quelli meno esperti del mondo delle app e della tecnologia, cercano un modo per usare bene Tinder con l’obiettivo di avere tanti incontri, tante occasioni con le ragazze, a prescindere da quale sia la loro età.

Ma come farlo nel migliore dei modi? Per prima cosa è necessario scaricare l’applicazione sul proprio cellulare, inserire una e-mail valida ed un numero di cellulare (molto meglio farlo con quello che si utilizza più spesso).

Una volta scaricata, ancor prima di iniziare a fare “destra e sinistra” tra le possibili ragazze presenti nella zona, è necessario creare il cosiddetto “Profilo perfetto” per l’applicazione.

Inserite il vostro nome, sia esso il vostro nome vero o un nickname, purché presente sui vostri canali social. Il motivo di questo fatto non è banale, anzi, ma ne parleremo dopo.

Compilate il profilo con almeno 4 o 5 foto, meglio se recenti, veritiere e prese dal vostro profilo Instagram o Facebook. In questo modo tutti coloro che vorranno cercarvi sui social vi troveranno molto più facilmente.

Ricordate sempre: così come curiosate voi sui profili degli altri, altrettanto lo faranno le altre persone presenti sull’app. Una volta inseriti i vostri dati anagrafici ed alcune foto veritiere e in cui siete particolarmente fotogenici, ma senza stravolgere la realtà, concentratevi sulla scrittura della biografia.

Come avere tanti Match su Tinder?

Questa è la fatidica domanda che milioni e milioni di persone tutto il mondo si pongono, soprattutto uomini: come avere tanti Match su Tinder in maniera costante?

Per usare Tinder al meglio sono infatti necessarie una serie di attenzioni che possono sembrare forse banali, ma nella realtà dei fatti non lo sono.

La prima cosa da controllare sono le fotografie: 4 o 5 foto interessanti, accattivanti, che vi facciano apparire interessanti, meglio se sorridenti o comunque, in generale, diversi dal resto.

Insomma, meglio una foto mentre si fa una bella gita in montagna, piuttosto che una seduto su una sedia con un’espressione triste. L’obiettivo, infatti, è quello di catturare l’attenzione dell’utente che, come sappiamo, prima di voi avrà guardato centinaia di foto, letto decine e decine di biografie e parlato con altrettante persone.

Il secondo fattore da tenere d’occhio è la biografia: per sperare di avere successo, infatti, è necessario metterne una accattivante, divertente ma che non sia esaustiva, che non si esaurisca lì ma incentivi la Call To Action con l’utente.

Un esempio di biografia interessante? Per prima cosa deve essere basata su ciò che ti rende unico ma allo stesso tempo interessante. Insomma, a prescindere da quali siano le tue passioni più grandi, una sola cosa conta: dire la verità e non essere banali.

Ricordate sempre un punto fondamentale, che forse non è così scontato: non esiste un modo certo e sicuro per avere tantissimi Match ogni giorno. Quello che però si può fare è fare in modo che l’algoritmo segreto che regola Tinder vi dia più visibilità possibile all’interno del vostro raggio d’azione ed in quello degli altri.

Maggiori sono le interazioni con il vostro profilo, migliori sono gli interessi che inserite, le foto che mettete e le bio che scrivete, e più alta sarà la visibilità che l’applicazione vi darà.

Esistono anche altri modi più “tecnici” per avere potenzialmente il profilo più visibile, come ad esempio avere sempre il GPS del telefono acceso, accedere all’app spesso in luoghi diversi (meglio se distanti molti chilometri), non continuare ad installare e subito dopo disinstallare il proprio account e tante altre più sottili.

Ciò che conta di più, però, come sempre, è il fattore umano: maggiori sono i “Like” al vostro profilo e più l’algoritmo vi premierà andando ad ampliare le possibili compatibilità con chi vi sta intorno.

Come si usa bene Tinder?

Proprio riguardo al fattore umano, una doverosa precisazione è d’obbligo: su Tinder, come nelle uscite “tradizionali“, ciò che fa la differenza è la gentilezza, la galanteria, il saper scrivere in un italiano corretto ed allo stesso tempo ricco di frasi e parole interessanti, meglio se poco usate.

L’obiettivo, infatti, è rimanere nella mente delle persone, farsi ricordare come “colui o colei unico/a per quel motivo.”

Aboliamo una volta per tutte, per esempio, l’aggettivo “bellissimo/a” e sostituiamolo con qualcosa che dia valore all’altra persona, che abbia un colore e ne riconosca un merito.

In tal senso, “interessante”, banalmente, ha già tutto un altro sapore. Insomma, spazio alla fantasia ma siate voi stessi. E buona fortuna.

Lascia un commento


Veglio vini