San Patrignano: querelata la serie di Netflix

San Patrignano: querelata la serie di Netflix

SanPa, il documentario su San Patrignano realizzato dalla piattaforma di streaming Netflix è sotto accusa.

La famiglia Miccioli ha infatti querelato la società Netflix di diffamazione aggravata: secondo loro la storia della comunità e del suo fondatore è stata raccontata in maniera distorta e poco veritiera.

Ecco che cosa è successo.

San Patrignano Comunità: cosa racconta la serie

SanPa- Luci e Tenebre di San Patrignano” è il documentario realizzato da Netflix che racconta sotto forma di serie tv la controversa storia della comunità di sanpatrignano.

Per realizzarlo sono state realizzate interviste a collaboratori dell’epoca ma anche agli ospiti susseguiti nel corso degli anni a san patrignano comunità di riabilitazione per tossicodipendenti fondata nel 1978 da Vincenzo Muccioli in provincia di Rimini.

La serie  ricostruisce, anche con filmati d’archivio, fatti che all’epoca  fecero anche molto scalpore. I figli del fondatore della comunità, Andrea e Giacomo Muccioli hanno però deciso di agire nei confronti di Netflix perché a parer loro la storia raccontata delinea una realtà distorta, insinuando allusioni mai confermate sulla presunta morte di Vincenzo Muccioli.

I figli del fondatore hanno deciso quindi di querelare per diffamazione aggravata la piattaforma di streaming tv Netflix.

Da sottolineare che anche la comunità di SanPatrignano, non appena il documentario fu distribuito, si era dissociata dal racconto realizzato.

Lascia un commento


Veglio vini