Vuoi migliorare il rovescio? Utilizza questo metodo

Vuoi migliorare il rovescio? Utilizza questo metodo


play Ascolta questo articolo

Per migliorare il rovescio, bastano pochi accorgimenti utili e indispensabili al tempo stesso. In tal senso, esistono vari metodi. Se si parla di rovescio, così come di tanti altri colpi fondamentali nella tecnica del tennis, bisogna andarci molto cauti con gli eccessi di confidenza.

Questo in quanto da buona disciplina tecnica che si rispetti, potrebbe di fatto punire in men che non si dica la nostra esuberanza. Partire dunque con la giusta umiltà. sarà fondamentale per poter avere una visione di insieme che sia appunto chiara e soprattutto esaustiva.

O almeno, questo per quanto concerne le corrette tecniche che devono essere utilizzate. Nel corso di questo articolo, a tal proposito, cercheremo di scoprire quelle che sono le modalità migliori per potersi approcciare a questo sport nella maniera corretta.

Ovviamente non prima di aver fornito una definizione quantomeno esaustiva di rovescio, questo possiamo anticipare come sia effettivamente uno dei tanti colpi fondamentali che sono presenti nel mondo del tennis. Ovviamente, tutti quanti devono essere svolti con la massima competenza. Questo, in modo tale da non commettere errori grossolani.

Cos’è il rovescio?

Come detto sopra, il rovescio è uno dei tanti colpi fondamentali del tennis. Questo colpo, infatti, può permettere di decidere un match anche solo con l’ausilio della sua ricorrenza. Sostanzialmente, uno dei primi step che bisogna compiere per far sì che si abbia un rovescio eccellente e quello di rimanere fermi nella propria posizione di attesa.

Questa posizione viene di fatto usata nel momento in cui il nostro avversario si appresta a lanciarci la cosiddetta pallina. Una volta vista la pallina. Ci si deve spostare in quella che è la zona di impatto che più ci si addice e di conseguenza si dovrà portare la racchetta indietro per poi girare le spalle. Questo colpo è comunemente detto il rovescio. Proprio perché il colpo impone una rotazione della mano con conseguente movimento unisono delle spalle.

Rotazione nel tennis, come eseguirla bene

La rotazione nel tennis è fondamentale per poter dare via ad un rovescio di tutto rispetto. Infatti, dopo aver descritto i primi due step, si passerà al terzo e ultimo step nel corso di questo ultimo paragrafo.

Infatti, la racchetta va portata indietro fino a che la nostra spalla destra non è allineata nel nostro mento. Questo, infatti è fondamentale per far sì che il nostro rovescio, portato con due mani, abbia la forza e l’efficacia che gli vogliamo dare. Una volta arrivati nella cosiddetta zona d’impatto citato in precedenza, bisognerà piantarsi con i piedi nel terreno per poi darsi una sorta di slancio con le gambe, per ottenere l’effetto che desideriamo tramite il nostro rovescio.

Rovescio che deve essere un colpo potente e allo stesso tempo di tutto effetto. Gli articoli che si occupano di descrivere quello che si può definire come un rovescio perfetto sono numerosi, pertanto è bene seguire alla lettera ogni minima indicazione che viene di fatto fornita in ognuno di essi.