Ricette slime: i passaggi da seguire per un gioco perfetto

Ricette slime: i passaggi da seguire per un gioco perfetto


play Ascolta questo articolo

Ricette slime a cosa servono

Le varie ricette per lo slime, servono a far sì che si abbia la percezione di un gioco perfetto e privo di alcun tipo di difetto. I siti che ne parlano sono numerosi, e sono tutti quanti incentrati sull’esecuzione e sugli ingredienti. Due aspetti sicuramente fondamentali, per far sì che si abbia un vero e proprio gioco da dieci e lode. Lo slime, tanto per cominciare col botto, verrà naturalmente approfondito nel corso del prossimo paragrafo.

Paragrafo che andrà per ovvie ragioni a dare un rinforzo a questa introduzione, che ci guiderà proprio nell’articolo di oggi. Innanzitutto, possiamo dire che molti pensano erroneamente che lo slime sia una pietanza piuttosto in voga nella cucina moderna, essendo appunto di importazione estera. Tuttavia, non è proprio così.

Si tratta infatti di un gioco che è parecchio in voga in una determinata categorie di persone, principalmente di giovane età. Il fatto che loro siano così giovani, infatti, dipende dal fatto che il gioco in sé abbia anche un target ben definito. La fascia di età di riferimento, dunque, è quella adolescenziale e infantile.

Nel prossimo paragrafo, analizzeremo questo aspetto.

Skifidol per chi sono

Gli Skifidol, noti per essere dei giochi per un pubblico perlopiù infantile, hanno avuto modo di imporsi nel loro mercato di riferimento poiché hanno un design accattivante e delle caratteristiche ottimali. I bambini, d’altro canto, sono sempre attratti dal fatto che gli oggetti con cui giocano abbiano dei bei colori.

Questo, a sua volta, si estende anche nel lato del gioco in sé. Il fatto che gli Skifidol abbiano anche una componente di per sé molto divertente, li rendono sicuramente ancora oggi un ottimo prodotto nel mercato dei giochi destinato agli adolescenti. Nonostante siano comparsi anni e anni fa, ancora oggi si sono mantenuti come una vera e propria potenza nel loro mercato di riferimento.

Quello che rimane, dunque, è sicuramente un brand iconico e acclamato da tanti bambini di differenti età. Ciò che risulta essere ancora più clamoroso e il fatto che le vendite di questo prodotto siano ancora oggi in grado di macinare delle vere e proprie statistiche altisonanti. Questo, ad intuizione di come lo slime sia effettivamente un aggeggio amato da tutte le età. Ma riguarda per lo più ai bambini e coloro che si possono ancora definire come pubblico adolescente.

Nel prossimo articolo, verranno finalmente approfonditi tutti i passaggi definitivi inerenti tale pratica.

Ricette slime come fare

Le ricette per lo slime, presentano dei contenuti di fondamentale importanza. Innanzitutto, uno dei primi step da seguire sicuramente è quello di andare a procurarsi gli ingredienti fondamentali. Lo slime prevede l’uso del borace, che si deve aggiungere alla colla in modo tale che la sostanza amalgamata, si renda appunto di una componente un po’ più elastica.

Tuttavia, si tratta di un ingrediente tossico che, nonostante questo, può essere a sua volta sostituito da altre sostanze decisamente più salutari rispetto a quella citata. Un altro step che bisogna seguire è quello di applicare del glitter in modo tale da poterlo rendere un po’ più brillante e luminoso alla vista.

Una questione fondamentale è inoltre quella di sostituire il borace con la colla vinilica. Infatti, per poter realizzare lo slime in questione con la colla occorrerà una quantità sufficiente pari a 150 ML di colla vinilica, 70 grammi di borotalco e un colorante alimentare che comunque si definisce facoltativo, inteso come un ingrediente secondario che si può anche non mettere eventualmente. Nel prossimo paragrafo, capiremo invece se la sostanza in questione può essere pericolosa o meno.

Ricette slime pericolose?

Le ricette degli slime, di per sé, non sono poi così tanto pericolose. Si tratta infatti di selezionare quelli che sono gli ingredienti giust. Oltretutto, è anche una questione di dover selezionare gli ingredient che sono anche meno nocivi. Ovviamente si consiglia di tenerlo fuori dalla portata dei bambini, in quanto potrebbero farne un uso non esattamente appropriato.

Ma questo viene specificato a grandi linee anche nelle varie confezioni che sono regolarmente in commercio, poiché i rischi potrebbero effettivamente essere sempre dietro l’angolo. In ogni caso, venendoci a contatto non si possono avere chissà quali effetti negativi. Ciononostante, non servirebbe neanche specificarlo, ma non è commestibile. Pertanto è anche per questo che va tenuto fuori proprio dalla portata possibile ad al target infantile.

Sicuramente, questo prodotto, rende meglio se vengono adottate le giuste norme di sicurezza. Diversamente, potrebbe risultare molto difficile poterci avere a che fare su larga scala. Bisogna dunque considerare ogni singolo aspetto in maniera approfondita.