Ponti e weekend lunghi, nel 2021 poche occasioni di festa

Ponti e weekend lunghi, nel 2021 poche occasioni di festa

Poche occasioni di festa? Il 2021 si prospetta così e non solo per il Covid. L’anno appena iniziato infatti presenta poche occasioni di ponti, ovvero di organizzare un week end lungo senza sprecare giorni di ferie. Basta dare una scorsa al calendario del 2021 per capire che relax e libertà non saranno negate soltanto dalla pandemia, che si spera venga superata con la diffusione del vaccino anti-Covid.

Dopo la Befana, che per altro l’Italia intera vivrà come da ultimo Dpcm in “zona rossa” (a parte lunedì 4 gennaio, che sarà arancione, con qualche piccolo allentamento alle restrizioni), bisognerà aspettare le vacanze di Pasqua, che quest’anno sarà domenica 4 aprile, con Pasquetta lunedì 5. Le scuole, almeno per ora, saranno chiuse dal 1 aprile, quindi sarà questa la prima vera occasione (forse) di uscire all’aperto, rifacendo vivere il turismo tra città d’arte, montagna e primo mare.

Alcuni ponti che salteranno

Saltano invece i possibili ponti per la festa ella Liberazione e quella dei Lavoratori: il 25 aprile infatti cade di domenica e il Primo maggio di sabato. Non ci sarà quindi occasione di agganciare un giorno di riposo al weekend.

Complicato farlo anche per la festa della Repubblica, perché il 2 giugno sarà un mercoledì, così come per i romani la festa per il Patrono (San Pietro e Paolo) non offrirà un ponte molto accessibile, visto che il 29 giugno è un martedì.

Andrà bene invece ai milanesi, perché Sant’Ambrogio (il 7 dicembre) è un martedì, seguito dall’Immacolata Concezione (8 dicembre) significa fare cinque goorni di festa con uno solo di ferie. Poco prima ci sarà l’occasione di un ponte per tutti gli italiani: la festa di Ognissanti (1 novembre) cade di lunedì, quindi può essere unito al weekend di Halloween.

La chiusura sarà ancora all’insegne del “ponte vietato”: Natale e Santo Stefano sono di sabato e domenica, quindi anche il primo giorno del 2022 cadrà di sabato.


Veglio vini