Periodizzazione tattica esercizi: quali sono e come si fanno

Periodizzazione tattica esercizi: quali sono e come si fanno

Periodizzazione tattica esercizi come si svolgono

Gli esercizi per la periodizzazione tattica, a detta di molti allenatori rinomati, sono in grado di fornire degli ottimi risultati. Questa tipo di metodologia di allenamento, infatti, è volta a far raggiungere alla squadra determinati obiettivi, soprattutto per quanto riguarda la tattica, più che la prestanza fisica in sé.

Benché le prestazioni fisiche siano certamente un punto che deve avere il maggior rilievo possibile e immaginabile. Sicuramente, quello che è un fatto oggettivo è che non si può non lasciare da parte, è che non si può trascurare in alcun modo quello che è l’aspetto tattico. Ciò, avviene proprio grazie agli esercizi di periodizzazione tattica che vengono effettuati anche nella maggior parte dei top club europei.

Per quanto riguarda il calcio, è un chiaro segnale del fatto che questa componente sia sicuramente degna di tutte le attenzioni possibili. La maggior parte dei siti autorevoli per quanto riguarda questo settore, ne parlano bene. Evidenziano infatti come questi esercizi siano volti a raggiungere determinati risultati in periodi di tempo più o meno brevi.

Se vengono sfruttati a dovere nel pieno delle loro funzioni, naturalmente. La maggior parte dei siti citati in precedenza, affermano come questo metodo si sia diffuso principalmente negli ultimi 30 anni. Inoltre, pare abbia mostrato un’efficacia solamente in seguito ad una maggiore modernizzazione del calcio.

Metodo tattico definizione

La periodizzazione tattica sostanzialmente è una serie di migliorie, e significa appunto apportare una serie di progressi, utili appunto all’affinamento di determinate tattiche. Con questo tipo di allenamento, per esempio, si raggiunge uno stato di forma piuttosto notevole. Per quanto riguarda un determinato modulo, che per esempio nelle corde nonché nelle preferenze dell’allenatore incaricato ad allenare la squadra di riferimento.

Questo tipo di tattica venne creata da niente poco di meno che Victor Frade, noto a tutti per essere stato il collaboratore di Mourinho, soprattutto per quanto riguarda quelli che sono stati i suoi successi al Porto. Sostanzialmente questo tipo di teoria suddivide ogni azione di gioco in quattro dimensioni totali.

Elenchiamo dunque quella tattica, quella tecnica, quella fisica e soprattutto quella psicologica, in quanto tutti i fattori psicologici sono in grado di influenzare ogni tipo di evento che accade nella nostra vita.

Specie se questi eventi sono voluti o dipendono dalle nostre forze ed energia. L’allenatore, che è stato citato nel corso della sua seduta di allenamento, propone sempre degli schemi che poi andranno ad essere riutilizzati in partita.

Questo è indispensabile in termini di assimilazione di quelli che sono gli aspetti di gioco che l’allenatore vuole improntare alla sua squadra, e non c’è modo migliore se non con la pratica.

Periodizzazione tattica esercizi quali sono

Anticipato nel corso dello scorso paragrafo, uno degli esercizi sicuramente più frequenti e quello di simulare delle occasioni di gioco in cui il modulo che si vuole improntare nella squadra a maggiore efficacia. Questo perché la pratica ancora oggi, è sicuramente un metodo efficace, nonché indispensabile se viene affiancato.

Ad una forte componente teorica. Cosa che solamente gli allenatori e i conoscitori di calcio possono implementare nel corso delle loro strategie. Il banco di prova principale per capire se questo metodo può effettivamente fare al caso dell’allenatore in questione, è appunto quello di riversare tutto quanto nel corso delle sedute di allenamento.

Naturalmente ogni allenatore deve essere bravo a decidere quali sono i principi e i capisaldi fondamentali con i quali l’allenamento si deve svolgere. Diversamente un allenamento fatto a caso e senza alcun criterio non farà altro che produrre dei risultati difficili da misurare.

È qualcosa che non è misurabile, di conseguenza è molto difficile che possa migliorare nel corso del tempo. Questo anche ponendo in caso che ci sia tutta la buona volontà del mondo. Ci devono sempre essere dei parametri in grado di essere verificabili in maniera agevole.

Periodizzazione tattica esercizi a cosa servono

Nel corso delle più tradizionali sedute di allenamento, gli esercizi della periodizzazione tattica danno dei frutti all’incirca tra il medio e il breve periodo. Per esempio, uno degli esercizi più comuni è sicuramente quello di ripetere in maniera sistematica quelle che sono tutte le azioni da eseguire in un determinato momento della partita.

Dunque, ripetere tante volte quello che è un esercizio che riproduce fedelmente una fase di pressing, potrebbe far assimilare quanto prima questi concetti di gioco alla squadra. La quale a sua volte ne potrebbe fare tesoro nel corso delle sue partite. Questo tipo di pratica piuttosto intensiva, infatti, serve a quello ad accelerare quello che viene definito in materia come processo di assimilazione.

Assimilazione delle varie filosofie di gioco che danno come imprinting numerosi allenatori al giorno d’oggi. Sia a livello dilettantistico che a livello professionistico, dove ovviamente l’approccio cambia anche a seconda degli interpreti di gioco.

I più grandi allenatori al mondo, non a caso, utilizzano questi esercizi per far sì che la loro squadra sia pronta ad ogni tipo di evenienza. Ma come al solito sarà la partita a parlare e farci capire se effettivamente queste tecniche avranno avuto efficacia o meno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.