Paolo Bonolis, tutto quello che non sai di lui

Paolo Bonolis, tutto quello che non sai di lui

Paolo Bonolis, a distanza di numerosi anni dal suo esordio televisivo, è ancora oggi uno dei conduttori più amati dall’intero pubblico italiano. Fin dagli albori della sua gloriosa carriera, il professionista romano ha avuto modo di farsi apprezzare per quello che si può definire un talento naturale.

Talento che, unito ad un lavoro costante di perfezionamento, lo ha portato a calcare ampi palcoscenici. La carriera di Bonolis, oltre ai suoi autorevoli meriti professionali, presenta un vero e proprio tratto distintivo.

La pluripremiata coppia formata con Luca Laurenti, è una delle più apprezzate del panorama attuale. Tra i due, fin dagli esordi, c’è sempre stato un certo feeling artistico.

Inoltre, è nata una vera e propria amicizia inossidabile. In questo articolo, per un personaggio professionale così ricco di dettagli e caratteristiche, andremo a parlare interamente di Paolo Bonolis. Dai suoi trascorsi al suo periodo attuale, ecco tutte le novità associate alla sua figura!

Stefano Bonolis fratello Paolo Bonolis chi è?

Paolo Bonolis, in tutta la sua famiglia, ha una persona che sembra somigliarli parecchio. Il suo nome è Stefano Bonolis, figlio del noto conduttore e presentatore televisivo italiano.

Come molti avranno potuto intuire, non è il fratello di Paolo Bonolis, ma è il primo genito dell’intero nucleo familiare. Nato nel 1984 dall’unione di papà Paolo e Diana Zoeller, è il fratello maggiore di tutto il resto della famiglia.

Come vedremo nel paragrafo successivo, infatti, Stefano non è l’unico figlio di Paolo Bonolis. La famiglia del conduttore è piuttosto estesa, come avremo modo di notare.

Paolo Bonolis figli

I figli di Paolo Bonolis, come si può evincere dai principali siti di riferimento, sono ufficialmente cinque. I figli di Paolo Bonolis, in totale, si chiamano: Stefano, Martina, Silvia, Davide e Adele.

I primi due figli, sono nati nel corso del matrimonio con Diane Zoeller. La relazione tra i due, come vedremo più avanti, è durata solamente cinque anni. Si è interrotta prima dell’inizio degli anni ’90. Gli altri tre figli, sono nati durante il matrimonio con Sonia Bruganelli.

Una vita privata sicuramente ricca di dettagli, ma che nonostante tutto si è sempre svolta nel migliore dei modi, perlomeno stando alle dichiarazioni ufficialmente rilasciate.

Diane Zoller ex fidanzata Paolo Bonolis

Citata nel paragrafo precedente, la psicologa statunitense Diane Zoller è stata la compagna di Paolo Bonolis per soli cinque anni. Il primo periodo di relazione, tra i due, fu un vero e proprio connubio di amore e passione.

Tuttavia, nonostante la vicenda non sia ancora nota nei dettagli agli occhi del grande pubblico, qualcosa sarà sicuramente andato storto nel corso della loro relazione. Quel che è certo, è che il conduttore romano sembra aver comunque costruito una famiglia solida, e numerosa in tutto e per tutto.

Paolo Bonolis altezza

L’altezza di Paolo Bonolis, da come si potrà facilmente intuire vedendolo in televisione, è considerabile di media statura. Essendo il pubblico ben abituato a vederlo in piedi oppure seduto, ha avuto più o meno modo di intuire quale sia l’altezza approssimativa del conduttore.

Per alcuni standard di altezza, ovviamente, la statura di Paolo Bonolis potrebbe anche essere considerata alta. Si parla infatti di 1,79cm di altezza. Una misura che tiene indubbiamente fede al portamento del presentatore romano, che appare sempre composto e ben a suo agio sopra il palco.

Moglie di Paolo Bonolis: chi è Sonia Bruganelli?

Quando si parla di Paolo Bonolis, non si può non parlare anche di Sonia Bruganelli. La compagna di vita del conduttore, infatti, è sempre stata legata alla televisione da ben pria di intraprendere la relazione col noto conduttore.

Stando a quanto viene riportato da alcuni siti, la donna ha avuto modo di apparire in televisione in svariate occasioni. Inoltre, è nota soprattutto per le sue attività imprenditoriali, intraprese perlopiù nell’ambito della moda e dell’abbigliamento.

La sua occupazione attuale, è quella di “reclutare” le comparse dei programmi di punta condotti proprio dal suo compagno di vita: Ciao Darwin e Avanti un altro.

Quanti anni ha Paolo Bonolis?

Paolo Bonolis, nonostante i suoi numerosi anni di carriera televisiva ad alti livelli, ha sempre mantenuto una certa giovinezza. Questo, lo si può facilmente intuire dal portamento che possiede stando sopra il palco, non perdendo mai lucidità e dimostrando di essere perfettamente a suo agio in qualsiasi contesto inerente al mondo dello spettacolo.

Il suo compleanno, passato da poco, è avvenuto lo scorso 14 giugno. Il presentatore romano, parte del glorioso duo formato con Luca Laurenti, ha spento 61 candeline.

A detta di numerosi colleghi, “si porta” piuttosto bene ogni singolo anno di età. Questo, proprio per via della massima lucidità esibita in ogni intervento.

Bonolis e Laurenti hanno litigato?

Il duo storico formato da Bonolis e Laurenti, nonostante la quasi assente attività del periodo recente, è ancora oggi amato da tutti. Alcuni utenti, sul web, hanno tuttavia pensato ad una rottura tra i due.

Questo, in quanto le recenti apparizioni di Paolo Bonolis in televisione lo hanno sempre visto come unica figura presente. Ma la realtà, come spesso e volentieri accade, è ben diversa.

A detta dello stesso partner professionale, Laurenti è una persona tendenzialmente molto solitaria, volutamente lontana dai riflettori e (dir si voglia) estranea da ciò che accade esternamente. Alla luce di ciò, il rapporto tra i due sembra essere ancora solido, e pare che si vogliano ancora un gran bene.

Paolo Bonolis balbuziente?

In un’intervista, Paolo Bonolis ha affermato di aver sofferto di balbuzie nel periodo riguardante la sua tenera età. Sembra quasi difficile da immaginare, considerando il fatto che si mostra come un conduttore quasi naturale, che agisce con una semplicità disarmante ed una capacità innata fuori dal comune.

Tuttavia, lo stesso Paolo Bonolis ha affermato di esserne stato condizionato, nonostante alla fine ne sia uscito nel migliore dei modi. A detta dello stesso conduttore, i suoi discorsi erano difficilmente comprensibili, sintomo di una forte difficoltà nell’esprimersi.

Ma a giudicarlo sul palco a distanza di anni e anni, sembra proprio che di questo problema non ne rimanga più alcuna traccia. Questo, grazie ad un ottimo lavoro svolto tempo addietro in età giovanile.

Lascia un commento


Veglio vini