Nessuna anteprima, l’ultimo film di Verdone uscirà nelle sale dopo l’estate

Nessuna anteprima, l’ultimo film di Verdone uscirà nelle sale dopo l’estate

“Si vive una volta sola” è pronto, ma uscirà direttamente nelle sale solo dopo l’estate. IL ventiseiesimo e ultimo attesissimo film di Carlo Verdone, bloccato il 26 febbraio dal lockdown, non avrà nessuna anteprima estiva. Prodotto da Filmauro di Aurelio e Luigi De Laurentiis e distribuito da Filmauro con Vision Distribution, “Si vive solo una volta” andrà in programmazione dopo Natale, a un anno da quella che doveva essere la sua naturale uscita.

La storia di quattro medici tanto abili in sala operatoria, quanto inaffidabili e maldestri nella vita privata, era stata già presentata fra gennaio e febbraio in numerose città italiane (da Torino a Catania, da Firenze a Bari, a Mestre, Napoli e Bologna), ottenendo un grande successo di pubblico, per poi essere stoppata dalla pandemia sanitaria per il Coronavirus. Il professor Umberto Gastaldi (alias Carlo Verdone) e la sua formidabile équipe medica, composta dalla strumentista Lucia Santilli (Anna Foglietta), dall’anestesista Amedeo Lasalandra (Rocco Papaleo) e dal suo assistente Corrado Pezzella (Max Tortora), dovranno quindi attendere ancora prima di poter offrire al pubblico le sorprese, la leggerezza e il sorriso che il regista romano regala agli italiani da oltre quarant’anni.

Il “professor” Verdone tornerà dunque in sala, e non solo in quella operatoria. “Si vive una volta sola” verrà infatti distribuito nel circuito cinematografico tradizionale, senza alcuna anteprima estiva, nel corso dei prossimi mesi, proprio a ribadire la centralità dei cinema per quella esperienza totale e immersiva che si celebra ogni volta nel buio della sala cinematografica. Il film è scritto da Carlo Verdone con Giovanni Veronesi e Pasquale Plastino e girato interamente in Puglia.


Veglio vini