MotoGP: Rins approfitta della quarantena per fare la proposta di matrimonio

MotoGP: Rins approfitta della quarantena per fare la proposta di matrimonio

La favola del Coronavirus, il gesto che può darci un po’ di sollievo e soprattutto una prospettiva felice in questi giorni di clausura da Coronavirus. Protagonista Alex Rins, uno dei talenti più attesi alla stagione sospesa della MotoGP, che con un piccolo grande gesto ribalta uno dei più diffusi timori correlati alla convivenza forzata tra le mura domestiche: l’esplosione delle coppie. Il giovane della Suzuki infatti ha annunciato di aver fatto la proposta di matrimonio alla sua Alexandra proprio nel pieno emergenza  sanitaria che sta colpendo in particolare la sua Spagna.

«È da tanto tempo che ci pensavo, ma non trovano la forza e il momento. Ho approfittato di questi giorni per andare a comprare l’anello – ha raccontato Rins dalla sua casa di Andorra, dove vive con la fidanzata -. In mano mi bruciava, non sono riuscito ad aspettare. Così il giorno stesso in cui l’ho comprato ho chiesto ad Alexandra di sposarmi. Era notte».

La data non è fissata, come d’altronde la ripresa del Motomondiale, che ha già cancellato o spostato i primi cinque gran premi e che in questo momento dovrebbe partire il 17 maggio a Le Mans, in Francia. Ma è sempre più probabile un’ulteriore slittamento, Forse al 31 maggio per il Mugello. O addirittura oltre. Nel frattempo Alex si allena e focalizza su quella che vede come la chiave di un campionato compresso. «Servirà molta regolarità – afferma il 24enne, che l’anno scorso ad Austin e Silverstone ha vinto i suoi primi GP nella top class -. Con così tante gare di fila non ci sarà spazio per errori o infortuni. La regolarità si ottiene lavorando, tenendo tutto sotto controllo. Ci vuole concentrazione e calma». Quelle che con la sua Alexandra non ha avuto, buttandosi senza aspettare.


Veglio vini