Michael Jordan si dà ai motori e annuncia un suo team nella Nascar

Michael Jordan si dà ai motori e annuncia un suo team nella Nascar

Michael Jordan continua a far parlare di sé e a fare strada come paperone dello sport. L’unico proprietario di colore di una grande franchigia del campionato professionistico di basket (gli Charlotte Hornets nell’Nba), diventerà anche uno dei pochissimi proprietari colored nella storia a possedere un team nella Nascar, il campionato americano di stock car.

L’ex leggenda dei Chicago Bulls, sei volte campione della Nba in una carriera inframmezzata da un ritiro e da un tentativo anche nel baseball professionistico, ha annunciato che lancerà una nuova squadra, il cui nome non è ancora noto. Il tutto in collaborazione con Denny Hamlin, pilota del campionato Nascar ma per un altro team: Joe-Gibbs Racing.

La squadra annunciata da Michael Jordan per ora dovrebbe schierare una sola macchina, che sarà affidata a Bubba Wallace, unico pilota nero del campionato di auto da corsa coperte che in questi mesi è stato al centro dell’attenzione per il suo impegno per uno sport sempre più aperto all’inclusione e alla diversità, svolgendo un ruolo chiave nell’evoluzione dello sport verso una maggiore inclusione e diversità. Proprio come Lewis Hamilton, la rock star della Formula 1 e leader del movimento Black Lives Matter.

Il nuovo team di Michael Jordan, equipaggiato da Toyota (Chevrolet e Ford sono gli altri produttori di motori nel campionato), dovrebbe fare la sua prima apparizione a Daytona, a febbraio, dove si svolgono alcuni eventi di apertura prima della mitica 500 miglia di Daytona, una gara che Wallace aveva concluso al secondo posto nel 2018.


Veglio vini