Mascherina all’aperto: stop dal 15 luglio

Mascherina all’aperto: stop dal 15 luglio

Il Governo ha stabilito che dal prossimo 15 luglio non sarà più obbligatorio mantenere l’obbligo di mascherina all’aperto. Non sarà quindi più obbligatorio mantenere sul viso questo dispositivo di protezione quando ci si trova all’aperto ma sarà comunque obbligatorio tenere questo importante accessorio con sé nel caso possa servire per entrare in luoghi chiusi oppure quando nel caso ci si trovi in luoghi affollati o in code.

Ecco cosa ha stabilito dettagliatamente il Governo in merito.

Mascherina all’aperto addio da luglio

Con i numeri in netto miglioramento, la campagna vaccinale sempre più nel vivo il Governo ha stabilito, sempre se i numeri anche nel prossimo mese si confermeranno in discesa, di eliminare quando si cammina per strada all’aperto l’obbligo di tenere la mascherina sul viso.

La scorsa estate non era presente questo l’obbligo, entrato solamente a partire dallo scorso novembre quando il Governo aveva istituito la regola di indossare la mascherina non solo nei luoghi chiusi ma anche all’aperto.

Le ultime disposizioni indicano che dal 15 luglio la mascherina può non essere più indossata all’aperto ma sarà obbligatorio tenerla a portata di mano. Se si formano assembramenti, code o ci si trova in luoghi particolarmente affollati sarà obbligatorio indossarla anche se si è all’aperto. Può essere il caso dei mercati, delle file per entrare in qualche luogo specifico, per acquistare un gelato, ai concerti, allo stadio. O in qualsiasi occasione in cui vi è una concentrazione di persone molto ravvicinate tra loro.

Questa nuova misura sembra sarà adottata anche in altri Paesi europei: la Francia, la Spagna e la Germania hanno confermato anche nei loro territori l’eliminazione dell’obbligo all’aperto. Questo perché la situazione epidemiologica sembra sia sotto controllo non solo in Italia ma anche nel resto d’Europa e le campagne vaccinali nei singoli Stati stanno procedendo velocemente.

Lascia un commento


Veglio vini