Le partenze intelligenti? I consigli per viaggiare in auto con i bambini

Le partenze intelligenti? I consigli per viaggiare in auto con i bambini

Vacanze in Italia e in auto? Di fatto un obbligo in epoca del Coronavirus, un possibile incubo per traffico, caldo, lavori sulle autostrade. In particolare se si desidera viaggiare in auto con i bambini. Ecco quindi qualche consiglio pratico per gestire ogni evenienza. E non rovinarsi la vacanza.

Sul fronte sicurezza e comfort la priorità è ricordare l’uso del seggiolino, per altro obbligatorio, per i bambini più bassi di 150 cm. Per i più piccoli (fino a 15 mesi) per legge il trasporto deve avvenire in modalità contromarcia. Un must i dispositivi anti-abbandono, meglio se già integrati nel seggiolino. C’è poi il capitolo sole. I vetri delle moderne auto limitano la trasmissione del calore, ma se non oscurati non proteggo dai raggi ultravioletti. A questo proposito sono utili i parasole a ventosa, magari con divertenti disegni colorati di animali o personaggi dei cartoon.

In viaggio è consigliabile mangiare in modo leggero, evitando che troppi liquidi ristagnino nello stomaco: a parte la necessità di soste per andare in bagno, i liquidi rischiano di causare il mal d’auto. Ma il vero nemico per viaggiare in auto con i bambini specialmente nei viaggi lunghi è certamente la noia. Per limitarla al massimo si può riprodurre il cosiddetto “effetto taxi”, ovvero sedersi al fianco dei più piccoli sul sedile posteriore. Anche se si crede il contrario, è meglio evitare i viaggi di notte: “straniscono”. Fondamentale programmare bene delle pause, ma anche essere pronti a cambiare programma per distrarsi. Nonché curare il vestiario. Anche in questi casi bisogna essere leggeri e comodi, ma attenzione al condizionatore, specie nelle soste all’autogrill o al ristorante: meglio avere sempre dietro una felpa.

Bene i giochi a bordo, ma non smontabili in piccoli pezzi: cercarli nei meandri dell’auto può diventare un incubo. Per i più grandi purtroppo smartphone e tablet sono d’obbligo. Usate la musica, meglio cantando in coro, ma non dimenticare mai le cuffie per non essere bombardati. Ci sono poi i classici giochi su colori, targhe e modelli delle altre macchine, come sulla forma delle nuvole.


Veglio vini