Le eccellenze di Torino nella sanità dei Top Doctors Awards

Le eccellenze di Torino nella sanità dei Top Doctors Awards

Nei primi giorni di febbraio 2019 i media hanno dato risalto alla notizia che nella terza edizione dei Top Doctors Awards sette medici piemontesi sono stati selezionati come eccellenze a cui riferirsi. Top Doctors Awards è la piattaforma che segnala i migliori specialisti, centri e cliniche. E’ una guida preziosa e senza confronti per gli utenti, perché l’hanno compilata e votata i medici stessi e successivamente stilata in collaborazione con Adecco Medical & Science. Quando la segnalazione arriva dalla base, le graduatorie non sono figlie di compromessi o rotazioni, ma soltanto della professionalità dimostrata sul campo.

eccellenze-medici-SPECIALIZZATI

Il primo della lista è Alessandro Comandone, oncologo, con la sua Onlus Gruppo Italiano Tumori Rari (GITR), che fino alla metà del 2019 ha fatto base al Gradenigo Humanitas. Successivamente il Dr. Comandone ha scelto di accettare l’invito della sanità pubblica e nel prosieguo dell’attività è ora a capo del reparto oncologico dell’ospedale San Giovanni Bosco ma anche del Maria Vittoria, del Valdese e dell’ospedale Martini di via Tofane. Un accorpamento molto importante che permetterà di diversificare il tipo degli interventi.

Gli altri sei specialisti dell’eccellenza piemontese sono Riccardo Casabona (Cardiochirurgia), Filippo Castoldi (Ortopedia e Traumatologia), Egle Muti (Chirurgia plastica e estetica), Alberto Revelli (Ginecologia e Ostetricia), Luigi Rolle (Andrologia), Giovanni Succo (Otorinolaringoiatria). Il Piemonte è la seconda regione d’Italia, 7 presenze su 50.


Veglio vini