Istruzioni Monopoli: ecco come capirle in 5 regole

Istruzioni Monopoli: ecco come capirle in 5 regole


play Ascolta questo articolo

Le istruzioni del Monopoli, per coloro che non sono molto pratici coi giochi da tavolo, potrebbero non essere facili da capire. Tuttavia, un po’ di attenzione ai dettagli potrebbe rendere di facile comprensione anche un contenuto così tecnico. Per poter arrivare a trarre queste conclusioni, può bastare semplicemente un cenno a quella che è l’età consigliata.

Essendo un tipo di gioco adatto alle famiglie, dunque ad un pubblico misto, vien da sé che le istruzioni riportate non potrebbero mai essere un codice da decifrare in chissà quale lingua complicata. Alla luce di questo, dunque, in teoria le regole riportate dovrebbero essere di comprensione immediata. E se ciò non dovesse bastare, questo articolo conterrà le informazioni giuste per poter trarre le proprie conclusioni al meglio.

Sicuramente, questa tendenza a non voler leggere bene le istruzioni dei giochi spesso si rivela totalmente errata. Soprattutto in un gioco come quello citato, dove bisogna comunque capire bene come ci si deve muovere, per proseguire. Le partite poi potrebbero durare svariate ore, rendendo difficile il proseguimento nel migliore dei modi.

Nel prossimo paragrafo, ad ogni modo, elencheremo quella che è la prima delle 5 regole più importanti da conoscere per orientarsi al meglio in questo gioco.

Istruzioni del Monopoli, quali regole ci sono?

Il gioco, come elencano numerosi articoli, si basa principalmente su un sistema di compravendita di varie proprietà. Naturalmente, come per qualsiasi gioco, la componente della fortuna è un qualcosa che bisogna considerare di per certo. Il fatto che ci siano ancora così tante persone alla ricerca di metodi efficaci per riuscire a vincere, fa pensare al fatto che non si sia ancora capito granché.

In questi giochi, di fatti, benché si conoscano tutte le regole a fondo, ci sarà sempre una sorta di legge non scritta che ci impedirà di vincere. E questo, è fondamentale tenerlo a mente. Ad ogni modo, le regole di base partono dal numero di giocatori concessi, equivalenti ad un numero che va dai 2 agli 8. Poi, nel tabellone apposito ci sono delle caselle, che a loro volta hanno una funzione ben precisa.

Le carte, inoltre, possono dividersi in imprevisti, probabilità e prigione. Le loro funzioni, per fortuna, vengono spiegate in maniera chiara e semplice nella carta stessa. E se anche così non fosse, basterebbe un po’ di intuito per capire le conseguenza equivalente all’aver pescato questa carta. O una di queste carte, come a dir si voglia.

Gioco da tavolo, come si usa?

Le regole ben precise del gioco da tavolo citato, riguardano sostanzialmente la scelta di un giocatore in particolare che dovrà fare il banchiere. Ossia, la persona che tiene conto di tutte le finanze all’interno del gioco in sé. Dopo aver suberato questo primo rituale di iniziazione, si può finalmente cominciare a dare il via alle compravendite. Alla fine del gioco, la spunterà colui che avrà le proprietà più costose.

Al momento del passaggio avversario nelle suddette caselle, infatti, ognuno dei partecipanti coinvolti dovrà versare una quota simbolica, che fungerà da tassa di passaggio sostanzialmente. Ci si può avvalere di prestiti e di ipoteche, ma ogni debito dovrà giustamente essere saldato. Finire i soldi o le proprietà, comporterà automaticamente l’uscita dal gioco. Tutto ciò, dipende comunque dal numero di giocatori, ed è per questo che le partite del popolare gioco di società possono durare molto tempo.

Solitamente, è bene prendersi la giusta quantità di ore necessarie, per far sì che si abbia una bella esperienza di gioco. Le istruzioni del Monopoli, dunque, sono solo uno dei numerosi passaggi da affrontare per poter capire bene come muoversi durante ogni singola partita. Questo, è uno step comunque insindacabile, al di là di tutto.