Capello a spazzola: come averli sempre perfetti

Capello a spazzola: come averli sempre perfetti

Il capello a spazzola è un evergreen, un taglio che non passa mai di moda. Parliamo dei capelli a spazzola, specie tra gli uomini. Pensate a David Beckham, che ha fatto e continua a fare tendenza. Intramontabile perché comunque glamour, senza contare che con il suo rigore regala un senso di ordine. Non a caso molto dei capelli a spazzola è dovuto all’origine nel mondo militare, con la rasatura obbligatoria quando ci si arruola, ma, a livello di style, bellezza e fascino sono assicurate da soluzioni decisamente meno drastiche e da una chioma modaiola, con ciocche e parti della testa medio-lunghe.

Capello a spazzola uomoIn questo taglio è fondamentale la geometria, che deve essere squadrata, con i bordi arrotondati. Una soluzione stilistica che garantisce una capigliatura perfetta in qualsiasi momento e occasione, molto accurata e curata. Originariamente i capelli in questo tipo di taglio dovevano essere più lunghi davanti e corti dietro, ma gli hair stylist hanno poi inventato molte varianti e creato una vera e propria tendenza con una corsa al dettaglio.

Le tipologie dei capelli a spazzola

Tra tutte le creazioni del taglio a spazzola, tre sono sicuramente le più richieste, anche perché i giovani seguono l’esempio delle star, in particolare quelle del calcio e le fanno proprie e le coltivano come cifra stilistica.

Capelli a spazzola mohawkParliamo del Mohawk, ovvero del taglio alla Moicana. Avete presente Mario Balotelli o Arturo Vidal, il cileno che pochi giorni fa ha segnato, da ex, un bel gol alla Juventus lanciando l’Inter nel big match di campionato? Questa versione dei capelli a spazzola prevede che i lati della testa siano rasati e che rimanga un solo ciuffo centrale molto lungo, modellato con cera e gel per realizzare una vera e propria cresta.

Capelli a spazzola FauxHawkLa seconda variante è il Fauxhawk o Faux-Hawk, ovvero il falso Mohawk. Un taglio inventato proprio per David Beckham e caratterizzato da capelli corti ma non rasati sui lati della testa e da un ciuffo centrale di media lunghezza da lasciare al naturale o da modellare in base ai propri gusti, rendendo quindi il taglio molto versatile. Ed elegante.

Capelli a spazzola UndercutInfine abbiamo l’Undercut. Molto simile alle altre due versioni dei capelli a spazzola, prevede una testa rasata su entrambi o solo su un lato, con un ciuffo centrale largo che può essere corto, medio o lungo.

A differenza della maggior parte degli altri tagli, quello a spazzola è talmente versatile che si adatta facilmente a tutti i visi e quindi ad ogni caratteristica somatica. Le soluzioni a disposizione sono infatti veramente varie e hanno dettagli che garantiscono personalizzazione e successo. Basta essere convinti, perché non si può tornare indietro. Il taglio è corto, se non cortissimo. Senza contare che i capelli a spazzola hanno bisogno di molta cura, proprio perché mantenere la giusta lunghezza, in particolare nelle parti rasate se non addirittura quelle scolpite, richiede attenzione e continui aggiustamenti.

Quando le donne amano il capello a spazzola

I capelli corti (se non molto o estremamente corti) non sono però solo maschili. Negli ultimi anni il taglio scolpito e il capello a spazzola ha richiamato sempre più donne, spinte anche dall’esempio delle star della musica e del cinema. Non c’è bisogno di arrivare alla rasatura cranica della cantautrice Sinead O’Connor, ma un’aria fresca e sbarazzina non significa rinunciare alla propria sensualità. Anzi.

Capelli a spazzola per donnaChiedetelo a Miley Cyrus, la cantante che nei suoi mille look (compresa la lunghezza e la foggia dei capelli), è passata anche da un taglio scolpito da maschiaccio, aggiornato poi con un ciuffo laterale più lungo. Un taglio drastico in tutti i sensi con il passato dalla disneyana “Hannah Montana”. E che dire dell’aggressività dolce dell’attrice Halle Berry, riconoscibile anche grazie al suo taglio pixie che ne evidenzia lo splendore e la luminosità del viso? Una star seguita dalle colleghe Charlize Teron e Natalie Portman, con una via di mezzo elegante e raffinata, perfetta per chi, come lei, ha lineamenti delicati. Anche Scarlett Johanson è passata da una variante molto corta con ciuffo lungo e sbarazzino, modificabile in ogni momento.

Certo, se il concetto “non si può tornare indietro” (quando meno in tempi veloci e naturali) vale per gli uomini, per le donne è ancora più evidente. Anche per questo gli hairstylist consigliano di arrivare a un taglio a spazzola con un percorso graduale.

Sette mosse per avere perfetti capelli a spazzola

I capelli a spazzola si gestiscono sicuramente meglio di quelli lunghi, ma richiedono, come detto, molta più attenzione e cura, forse anche di più per avere un look apparentemente trasandato e spettinato, ma molto aggressivo. Con i prodotti specifici però tutto diventa semplice e, sia uomini che donne, possono permettersi sempre un taglio e un capello a spazzola perfetto. Basta seguire questi sette passi che permettono di lavarli, asciugarli e pettinarli al meglio.

1.  Lavare i capelli con uno shampoo specifico

Bisogna iniziare dal lavaggio dei capelli con lo shampoo più adatto. Va scelto in base al proprio tipo di capelli per idratarli e nutrirli senza invece appesantirli. Assolutamente da testare i prodotti di ECRU New York, con le sue creazioni specifiche per questo hair styling. Il consiglio è di non applicare un balsamo, perché preclude una buona tenuta dopo. Piuttosto si può utilizzare qualche goccia di Anti-Frizz Conditioner Curl Perfect che evita l’effetto crespo oppure di Acacia Protein Conditioner a base di cheratina che dona un morbido effetto lisciante.

2.  Asciugare i capelli gestendo il calore

Per ottenere la tipica posizione dei capelli a spazzola, ovvero dritti, dopo il lavaggio non devono essere troppo asciugati. Meglio lasciali leggermente umidi: in questo modo si potrà ottenere una piega migliore. Basta tamponarli con un asciugamano oppure usare un asciugacapelli a temperatura bassa, indirizzandolo verso l’alto o verso il basso a seconda dello styling prescelto.3. 

3.  Stirare i capelli prima di acconciarli

Per chi ha capelli ricci o ondulati è opportuno stirare i capelli prima di passare alla vera e propria acconciatura. Bisogna armarsi di spazzola e phon, ma l’ideale è una piastra per capelli. A condizione però di applicare prima un efficace prodotto protettivo per evitare di bruciarli e danneggiarli. Gli esperti consigliano Silk Nectar Serum e l’Acacia Protein Oil, due prodotti di ECRU New York che proteggono i capelli dal calore e li idratano profondamente, donando morbidità e maneggevolezza. A questo punto si possono lisciare, a ciocche prese singolarmente.

4.  Applicare un fissante

È il passaggio chiave per ottenere un’acconciatura a lunga tenuta: utilizzare un prodotto che fissa e indurisce i capelli. Non bisogna usare pettini o spazzole, ma le mani, con le quale lavorare per spalmare il fissante uniformemente su tutta la chioma. Risultati eccezionali per il capello a spazzola sono garantiti da Defining Styling Potion Curl Perfect di ECRU New York, ideale per i capelli ricci: definisce l’acconciatura, mantenendola a lungo. Per chi ha capelli lisci e scuri diventa tutto più semplice e basta usare una cera o una pomata. I capelli sottili e chiari invece necessitano di un supporto in pasta fibrosa, magari con effetto opaco. Provate la Defining Paste di ECRU New York.

5.  Lavorare le punte

È il momento di curare le punte, che vanno lavorate in base al look gradito. Per il taglio fauxhawk o disordinato il consiglio è afferrare qualche ciocca di capelli per tirarle verso l’alto: bastano 15 secondi per modellarle e indirizzarle. Un fissaggio leggero, ma accurato. Per i capelli a spazzola bisogna applicare un gel a tenuta extra forte, sollevando i capelli dalle radici alle punte e mantenendo sollevata ogni ciocca fino alla completa asciugatura del prodotto. Più la ciocca è piccola, più piccola sarà la punta. A questo punto si possono sollevare i capelli per dare la forma desiderata.

6.  Spruzzare un po’ di lacca

Nel taglio a spazzola la lacca non è un must, però può essere un ottimo ausilio se i propri capelli sono molto mossi o crespi. Aiuta a dare più durata alla piega. In pratica la lacca è fonte di sicurezza e tranquillità, oltre al fatto che garantisce un tocco di brillantezza finale. Una valida alternativa è il Setting Spray, sempre di ECRU New York: perfetta tenuta e duratura, capelli lucidi e allo stesso tempo morbidi.

7.  Ritoccare i capelli nell’arco della giornata

Una perfetta acconciatura a spazzola richiede comunque una piccola cura continua. Ogni tanto, durante la giornata, i capelli vanno ritoccati verso l’alto. Un trucco importante è quello di portare con sé (nella borsetta o nello zainetto) una lacca spray in formato mini, così da spruzzarla quando serve in qualsiasi momento e posto. Basta inumidito leggermente le punte prima. E il nostro capello a spazzola sarà sempre perfetto.


Veglio vini