Il latte materno è totalmente sicuro: si può donare e ricevere

Il latte materno è totalmente sicuro: si può donare e ricevere

Tra i mille dubbi di questa emergenza sanitaria, molti coinvolgono le neo o future mamme. Una gravidanza ai tempi del Coronavirus provoca inevitabili ansie, anche se le possibilità di contagio per i più piccoli sono bassissime. A fare ulteriore chiarezza e dare un senso di tranquillità la Società Italiana di Neonatologia, che interviene per chiarire che il latto materno è assolutamente sicuro. Con la pandemia da Coronavirus infatti in Italia è venuta drasticamente meno la donazione di un supporto fondamentale per tutti i neonati che non possono essere allattati al seno, per non parlare di quelli ad alto rischio o prematuri. Per loro il latte materno donato è una vera e propria ancora di salvezza.

La SIN sottolinea quindi l’importanza di questa pratica, soprattutto per dare serenità in un momento così delicato alle mamme preoccupate dalla sicurezza di donare il proprio latte. La Società Italia di Neonatologia garantisce che la donazione di latte materno presso le Banche del Latte degli ospedali italiani anche adesso è sicura ed è necessario.

«Donare il latte materno è sicuro – interviene il Professor Fabio Mosca, presidente della SIN -. All’interno delle nostre banche del latte sono state attivate tutte le procedure di controllo sia sulle donatrici sia sul latte stesso. Invitiamo pertanto le mamme italiane a continuare a mostrare la loro generosità, donando il proprio latte per quei neonati che ne hanno più bisogno, in particolare i nati pretermine».

Le Banche del Latte sono ben 39, ponendo il nostro Paese nella posizione di leadership in Europa. Sono nate per raccogliere, trattare, conservare e distribuire il latte umano donato da mamme che sono risultate idonee. Un nutrimento fondamentale, usato poi per poter nutrire i neonati nati pretermine che si trovano ricoverati nelle neonatologie italiane.


Veglio vini