Il boom della marijuana fra gli anziani

Il boom della marijuana fra gli anziani

Negli USA più di un milione e mezzo di Over 65 hanno fatto uso di marijuana nel 2019. Il dato arriva da uno studio della New York University che registra una crescita progressiva del fenomeno dovuto agli ormai evidenti effetti terapeutici della cannabis in molte patologie tipiche della terza età: lombosciatalgia, glaucoma, disturbi del sonno, artrite, Parkinson e demenza sono alcuni dei disturbi che, in seguito all’invecchiamento della popolazione in Occidente, fanno sì che stia cambiando anche il target del consumatore.

Dunque non più la “droga trasgressiva” dei ragazzi, ma uno strumento per il miglioramento della qualità di vita degli anziani: cliniche specializzate e club di pensionati – consumatori hanno fatto di una cittadina come Laguna Woods, in California, una località in cui da decenni si trasferiscono pensionati e anziani americani di ceto medio e medio alto, in quanto questa è stata la prima città americana a offrire marijuana medica, già nel 2008.


Veglio vini