Eventi dal vivo, aumentano le capienze possibili

Eventi dal vivo, aumentano le capienze possibili

L’Italia sta tornando a vivere. Dopo i due anni passati tra lockdown, zone rosse e limitazioni varie stiamo vedendo un progressivo ritorno alla famosa normalità. Anche gli eventi dal vivo sono ripartiti. Il campionato di Serie A, ad esempio, ha riaperto al pubblico, anche se solo con una capienza massima degli stadi del 50%. Per gli eventi al chiuso, come le partite di pallavolo nei palazzetti, invece la capienza è del 25%. Ora il comitato tecnico scientifico ha deciso che è il momento giusto per provare ad aumentare queste cifre.

Eventi dal vivo, le nuove regole

Le nuove disposizioni parlano di un’apertura al 75% per le strutture sportive all’aperto e 50% per quelle al chiuso. Per quanto riguarda invece cinema, teatri e sale da concerto la capienza massima all’aperto sarà finalmente del 100%. Scelta la via dell’80% per quelle al chiuso. Ovviamente, tutte queste nuove misure saranno valide solo in zona bianca ed esclusivamente ai possessori del green pass vaccinale. Per quanto riguarda le manifestazioni sportive, il cts si è raccomandato di utilizzare tutti i settori e non solo una parte, per evitare la creazione di assembramenti in una singola parte dello stadio o del palazzetto.

I tempi del Governo

Tocca ora al Governo. Infatti, il premier Draghi e la sua squadra dovranno decidere quando e come tradurre in legge le indicazioni degli esperti del comitato. Il prossimo Consiglio dei ministri è previsto per mercoledì prossimo. Potrebbe essere quella la data scelta per l’aggiornamento delle disposizioni. La notizia è stata presa con sollievo dal mondo della musica e degli eventi dal vivo, che potranno così tornare a lavorare con più serenità. Il mondo del calcio, invece, non si accontenta e punta ad arrivare ad una capienza del 100%, per permettere ai club di risanare i debiti tramite la vendita dei biglietti.

Lascia un commento


Veglio vini