Europei 2021: al via la kermesse calcistica tanto attesa

Europei 2021: al via la kermesse calcistica tanto attesa

Venerdì 11 giugno inizieranno gli Europei 2021, la manifestazione calcistica tanto attesa dai tifosi di calcio ma anche dai non tifosi. Rimandata di un anno per colpa della pandemia da Covid-19 Euro 2021 promette subito grandi numeri alla Uefa. 

Il business dietro agli Europei 2021 è infatti stato calcolato e valutato in 2 miliardi di euro: con la chiusura e le restrizioni messe in atto per fronteggiare la pandemia, la Union of European Football Associations può quindi tirare un sospiro di sollievo dopo svariati mesi in cui anche il mondo del calcio è stato messo sotto scacco. 

Europei 2021: un buon introito per la Uefa nell’anno della Pandemia 

Effettivamente per la Uefa non è stato un anno semplice. Nel corso dell’anno le partite calcistiche hanno continuato a svolgersi, anche se senza pubblico ed inoltre i grandi tornei europei come la  Champions League, orgoglio e prestigio della Uefa, non hanno avuto per fortuna nessuno stop. Ma c’è da sottolineare come i ricavi derivanti dalla Champions vadano principalmente ai club e non alla Uefa. 

E quindi con l’arrivo di Euro 2021 la Uefa può quindi ritenersi più solida a livello economico: i ricavi degli Europei finiranno per la gran parte nelle casse della Uefa

Su questa kermesse così tanto attesa si conosce al momento solo il montepremi: 331 milioni di euro messi in palio per le squadri partecipanti. Il montepremi sarà suddiviso così: ogni squadra (e sono 24 quelli che parteciperanno agli Europei 2021) prenderanno quasi 10 milioni di euro mentre per la squadra vincitrice c’è in palio quasi 30 milioni di euro. 

Cifre molte alte che però sono state smussate e ridotte del 10% rispetto all’edizione precedente: la pandemia e la conseguente crisi economica si è fatta sentire anche nel mondo del Calcio e nelle grandi Società che operano in questo settore. 

Lascia un commento


Veglio vini