Come prendersi le misure con precisione

Come prendersi le misure con precisione

Stai per acquistare un capo d’abbigliamento online ma vorresti evitare un eventuale reso: conosci correttamente le tue misure? Come prendersi le misure con precisione?

Ecco una guida per non sbagliare in questa delicata operazione: potrai prendere le misure con accuratezza e ordinare vestiti e capi d’abbigliamento sempre della tua misura.

Come prendersi le Misure: gli strumenti necessari

Hai appena visto su uno shop online un vestito grazioso e vorresti subito acquistarlo. Purtroppo l’acquisto a distanza non permette di provare gli abiti e molto spesso, per questo motivo, si acquistano capi di abbigliamento in misure difformi dalle proprie. Una volta che l’articolo scelto ci viene recapitato possiamo provarlo. E, nel caso fosse troppo grande o troppo stretto, possiamo eventualmente cambiarlo. Ma la gestione dei resi è un’operazione assai noiosa, sia per l’azienda che vende ma anche per noi clienti che acquistiamo.

Per ovviare a questo inconveniente solitamente nella descrizione degli articoli vengono evidenziate le misure del capo d’abbigliamento. Nella scheda del prodotto infatti è possibile trovare una tabella con tutte le misure dell’articolo ed eventuali note a margine per il cliente circa la vestibilità del capo.

Ma tu sai come si prendono le misure?

Innanzitutto bisogna dotarsi degli strumenti giusti: muniti quindi di un metro da sarta e se possibile anche di una striscia di tessuto della lunghezza circa della vostra vita si può iniziare a prendere correttamente le proprie misure.

Si consiglia, durante questa delicata operazione, di posizionarsi davanti ad uno specchio e di dotarsi di un block-notes ed una penna. Se possibile, è meglio farsi aiutare da qualcuno: l’operazione di accostare sul proprio corpo il metro di misurazione è molto delicata e deve essere praticata con meticolosità, in maniera naturale e senza esercitare troppa pressione.

Solitamente le misure vengono prese dall’alto verso il basso.

Inoltre a monte di tutte queste operazioni di misurazione bisogna tenere conto anche della vestibilità di ogni capo d’abbigliamento: se necessitate di qualche centimetro in più perché vi piace, per esempio, un maglione più largo e comodo bisognerà ricordarsi di aggiungere quei centimetri in più alla misurazione.

Se invece preferite una vestibilità più stretta potete anche non tenere conto di questo consiglio e procedere alla misurazione così com’è.

Come prendersi le misure di un capo d'abbigliamento con precisione

Come prendersi le misure del corpo

In base a cosa dobbiamo acquistare vi sono determinate misure del proprio corpo da prendere e tenere in considerazione.

Per un vestito, un pantalone o per un altro capo di abbigliamento può essere necessario prendere la circonferenza della vita: questa linea si trova proprio sopra l’ombelico ed è esattamente il punto più stretto dell’addome. Per prenderla correttamente bisogna far passare il metro lungo tutta la circonferenza, ovvero sia davanti che dietro il corpo.

La circonferenza del bacino è invece posizionata leggermente più sotto e come punto di riferimento si può prendere la parte più sporgente del proprio fianco.

Bisogna fare attenzione, durante ogni tipologia di misurazione, che il metro rimanga sempre alla stessa altezza e che sia ben posizionato sia davanti che dietro al corpo. Inoltre non bisogna stringere troppo, la misurazione deve essere precisa e naturale.

Un’altra misurazione molto importante è la lunghezza per una gonna oppure un paio di pantaloni: questa misura è presa a partire dalla linea della vita e fino a dove si desidera finisca il capo di abbigliamento scelto. Affinché quest’operazione sia il più possibile precisa, si consiglia, prima di procedere con la misurazione, di legarsi attorno alla vita un cordoncino: si potranno prendere le misure necessarie proprio a partire da punto di inizio del cordoncino.

Come prendersi le misure del busto

Prendere le misure del busto può essere un po’ complicato e l’operazione deve essere eseguita con attenzione e precisione.

La circonferenza del seno deve essere presa in linea orizzontale intorno al petto. Bisogna fare attenzione che il metro rimanga aderente sulla parte più sporgente del seno, solitamente posta all’altezza dei capezzoli e che passi sia davanti che dietro il corpo.

Molto spesso si confonde questa circonferenza con quella del torace che invece è misurata sotto le ascelle e risulterà quindi più stretta.

Se ci si fa aiutare da qualcuno oppure siamo noi a prendere le misure di un’altra persona bisogna prendere le misure con la persona da misurare in posizione eretta. Le braccia devono sempre essere rilassate e poste al lato del corpo con i palmi rivolti verso l’interno.

Un’altra misurazione molto utile è quella denominata “giro-cavallo”: il metro fa il giro completo del busto e partendo dalla spalla giunge fino all’inguine per poi ricongiungersi al punto della spalla da dove si è partiti.

Come misurare le spalle

Le spalle sono una zona molto complicata da misurare e per questo motivo bisogna procedere con precisione: ma come prendere la misura spalle correttamente?

Questa misurazione è molto utilizzata per i vestiti da uomo e per prendere la lunghezza per la giacca.

La misurazione della lunghezza orizzontale delle spalle deve essere presa a partire da un punto preciso:  bisogna posizionare il metro tra l’incrocio della spalla ed il collo, dove questi due formano l’angolo. Accostando il metro esattamente in questo punto dalla parte sinistra e giungendo allo stesso identico punto dalla parte destra si può ottenere la misurazione corretta delle proprie spalle.

Sempre a partire da questo punto si può misurare la lunghezza in verticale delle spalle: si posizionerà il metro nell’incrocio tra spalla e collo e si giungerà fino al punto vita.

Come per la misurazione di una gonna o di un pantalone si è serviti di un cordoncino, anche in questo caso questo strumento può essere utile per tracciare esattamente la lunghezza necessaria. Un altro consiglio molto utile, per questo tipo di misurazione, è indossare abiti leggeri durante questa fase.

Anche la misurazione della manica può essere arzigogolato come rilevamento: a partire dalla parte più sporgente della spalla si può giungere fino al polso, accompagnando il metro lungo tutta la lunghezza del braccio. Quest’ultimo deve rimanere leggermente piegato per evitare di prendere una misura troppo corta della manica.

Un’altra misura molto utile, ed utilizzata per le camicie da uomo, è la circonferenza del collo: il metro, in questo caso è posizionato sotto il pomo d’Adamo e deve fare il giro completo del collo. Il mento durante la misurazione deve essere ditto è troppo in basso, né troppo in alto.


Veglio vini