Visitare le Cascate del Varone: informazioni utili

Visitare le Cascate del Varone: informazioni utili


play Ascolta questo articolo

Le cascate del Varone si trovano a pochissimi chilometri da Riva del Garda, sul Lago di Garda.

Si tratta di una suggestiva cascata che entra all’interno di una forra e forma così un corso d’acqua sotterraneo che è possibile visitare grazie all’ingresso su due livelli delle grotte.

Il Parco Grotta Cascata Varone è da sempre uno dei posti più suggestivi e apprezzati di Riva del Garda, tanto che nel corso della storia personaggi illustri sono andati lì in visita e ne sono rimasti affascinati.

Tra questi, Umberto II, Franz Kafka, i fratelli Brod, Gabriele D’Annunzio e il premio nobel Thomas Mann, che dedicò proprio alle cascate qualche verso all’interno del suo poema “La montagna Incantata”.

Cascate del Varone: cosa vedere

La visita alle grotte richiede circa 20 minuti di passeggiata, tempo che può arrivare comodamente a una o due ore in caso si voglia andare con più calma e scattare qualche fotografia.

Per questo, nel caso di una gita fuori porta, si può benissimo vagliare la possibilità di visitare anche tutte le zone limitrofe, che non hanno niente da invidiare al fascino delle grotte.

All’esterno delle grotte c’è ad esempio una terrazza e un giardino botanico che tramite un sentiero in salita conduce fino all’ingresso della grotta superiore.

Nelle vicinanze delle Cascate del Varone è possibile visitare anche il Lago del Tenno o il caratteristico borgo medievale di Canale di Tenno.

Cosa si trova all’interno del sito

Le grotte sono strutturate su due piani e ciascuno di questi ha un proprio ingresso.

Quello inferiore permette di vedere le Cascate del Varone nel loro punto finale, al momento dell’arrivo e della formazione del corso d’acqua che scorrerà ad appena un metro sotto ai nostri piedi.

Il piano superiore invece si trova a circa 40 metri più in alto e permette di osservare le cascate nel pieno della loro caduta attraverso le rocce.

All’interno delle grotte vi sono passerelle, piattaforme, balaustre, ponticelli e scale a tornanti, permettendo così a chiunque l’accesso e la visita a una delle cascate più suggestive del nord Italia.

Come arrivare alle Cascate

Il Parco Grotta Cascata del Varone si trova a soli 3 chilometri da Riva del Garda ed è raggiungibile attraverso la strada statale 421 in direzione Ponte Arche.

Vi basterà seguire le indicazioni per Tenno e poi prendere lo svincolo per Varone.

Per chi si muove con i mezzi pubblici, è possibile prendere l’autobus B861, Linea 1, da Riva del Garda e arrivare alle Cascate del Varone in 15 minuti.

Dove parcheggiare

Proprio di fronte al Parco Grotta Cascate del Varone ci sono 3 ampi parcheggi gratuiti, due per le auto e uno per i bus turistici.

L’area di parcheggio più vicina all’ingresso è un po’ meno capiente e più piccola rispetto alla seconda, distante soli 50 metri dall’ingresso.

Prezzi e orari per le cascate

Il prezzo d’ingresso è di 6 euro a persona, ma le grotte offrono delle tariffe scontate per i gruppi e le famiglie.

Il prezzo famiglia per due adulti e due bambini è di 22 euro totali, mentre per 2 adulti e 3 bambini il totale del prezzo cumulativo è di 26 euro.

Il prezzo comitiva (minimo 20 persone) è di 4.50 euro a testa, mentre quello per i gruppi scolastici è di 3 euro a studente.

Attenzione alla riduzione per i gruppi scolastici, la scontistica verrà applicata solo su presentazione di un’autorizzazione che attesti la scuola di provenienza.

Le Cascate del Varone sono aperte tutto l’anno, a eccezione del 25 dicembre, e presentano il seguente orario:

  • Gennaio, Febbraio: dalle 10 alle 17
  • Marzo: dalle 9 alle 17
  • Aprile: dalle 9 alle 18
  • Maggio, Giugno, Luglio, Agosto: dalle 9 alle 19
  • Settembre: Dalle 9 alle 18
  • Ottobre: dalle 9 alle 17
  • Novembre, Dicembre: dalle 10 alle 17

Consigli utili

Le Cascate del Varone sono famose abbastanza da avere un notevole afflusso di gente, per questo aspettatevi lunghe code in estate soprattutto in alta stagione.

Nelle stagioni fredde è più facile godersele senza troppi affollamento ed è possibile anche fermarsi più a lungo per fare fotografie, ma le temperature all’interno sono particolarmente rigide.

Inoltre con gli spruzzi d’acqua e le rocce bagnate è praticamente impossibile uscire da lì asciutti, perciò il consiglio è quello di portarsi dietro un giubbotto anti pioggia e un pullover.

In caso non siate attrezzati, all’ingresso è possibile acquistare un k-way.

Munitevi anche di scarpe da ginnastica comode e possibilmente impermeabilizzate, per evitare di scivolare sulla pavimentazione umida o di bagnarsi troppo i piedi.

Vi sono spesso salite e scalini, perciò per i bambini piccoli è consigliabile portare uno zaino porta bimbo piuttosto che un passeggino.

Sono ammessi cani, ma le grotte non sono attrezzate per le carrozzine e le sedie a rotelle.