Caratteristiche acqua: ecco com’è fatta e cosa contiene in natura

Caratteristiche acqua: ecco com’è fatta e cosa contiene in natura

Caratteristiche acqua come sono

L‘acqua e le caratteristiche relative, come molti sapranno, è presente per la maggior parte della sua quantità anche nel nostro corpo. Si parla di un buon 70% infatti, il che non è sicuramente un grado di percentuale di poco conto. Anzi, è davvero una cifra sbalorditiva se possiamo dire così.

Quello che sorprende maggiormente, è come l’acqua nella sua semplicità a livello chimico sia comunque così fondamentale e importante per noi esseri umani.

Citando le varie enciclopedie presenti su internet, possiamo sapere che l’acqua sia un composto chimico in cui due atomi di idrogeno sono legati tra loro ad una molecola di ossigeno, creando appunto la formula chimica che tutti conosciamo come H2O. Si tratta di un liquido dalla combinazione davvero bizzarra e particolare.

Allo stato naturale, infatti, l’acqua non presenta né odore né colore, e nemmeno sapore di conseguenza. Nemmeno aggiungendole degli additivi di natura chimica, possiamo ottenere le caratteristiche che abbiamo avuto modo di citare. Caratteristiche che mancano, per l’appunto.

Inoltre, come cita Wikipedia, l’acqua svolge anche una funzione di solvente:

Essendo l’acqua un ottimo solvente, le acque naturali contengono disciolte moltissime altre sostanze, ed è per questo motivo che con il termine “acqua” si intende comunemente sia il composto chimico puro di formula H2O, sia la miscela (liquida) formata dallo stesso, con altre sostanze disciolte al suo interno.

Wikipedia

Significato H2O

Il significato da dizionario che conosciamo per quanto riguarda l’acqua, è quello di una sostanza che come detto nel paragrafo introduttivo che abbiamo visto in precedenza non ha né un colore né un odore ben preciso. Anzi, più che ben preciso possiamo sostenere con una certa sicurezza che non ne abbia proprio.

Come da dizionario, la parola acqua ha una radice indoeuropea e germanica. Da questa combinazione, ne derivano poi tutte quelle che sono le lingue moderne, dall’inglese passando anche per il francese. Dalle prime scoperte, si può infatti dire che la parola “acqua”, significato a sé stante, abbia delle origini piuttosto antiche.

Come vedremo più avanti nel prossimo paragrafo, oltre al suo significato da dizionario, l’acqua presenta anche un corredo di forme molto vasto, le quali si possono a loro volta distinguere per forma in natura. Sembrerà davvero assurdo, ma l’acqua è presente in natura sotto varie forme. Molti di voi potrebbero non saperlo, altri potranno invece conoscere l’argomento in questione in maniera delineata.

Senza indugiare oltre, è bene proseguire con la disamina di questo argomento sull’acqua.

Caratteristiche acqua: forme fisiche

Consultando le caratteristiche acqua, con tutto ciò che la riguardano, possiamo andare a scoprire che questo liquido incolore e inodore abbia delle forme fisiche diverse a seconda dello status della natura.

Per esempio, per quanto concerne lo status di solidità corporea, l’acqua è presente in natura sotto forma di ghiaccio. Il ghiaccio, facendo riferimento per esempio ai cubetti, non è altro che acqua sotto forma di solidificazione.

In materia gassosa, possiamo parlare sicuramente del vapore acqueo, che appunto si rifà all’acqua come caratteristica principale. Allo stato artificiale, inoltre, le migliori qualità di questo elemento chimico emergono sotto sollecitazione umana. Per esempio, il fatto che l’acqua possa essere portata sotto ebollizione.

Si fa riferimento anche ad altre due forme più o meno note dal pubblico e da tutti i lettori, ovvero ghiaccio vetroso e solido amorfo. Tutto ciò che condiziona l’acqua in maniera maggiore, è il fatto che le temperature possano essere alte o basse, a seconda della condizione.

Di recente, inoltre, è stato scoperto un nuovo status dell’acqua che si può ottenere dai 40 gradi di temperatura passando poi per i 60. Come vedremo nel corso dell’ultimo paragrafo, invece, l’acqua può anche cambiare di stato.

Caratteristiche acqua: status

Le caratteristiche dell’acqua, riguardano essenzialmente anche il suo status. Oltre alla forma, in natura, cambiano anche i vari stati in cui si può trovare l’acqua. Se si porta l’acqua a 100 gradi centigradi, per esempio, si può ottenere lo stato di ebollizione dall’acqua.

E’ molto utile in determinate situazioni, il sacrosanto atto di conoscere i vari stati in cui possiamo trovare la componente dell’acqua. Quando stiamo cucinando, per esempio, può rivelarsi davvero utile e indispensabile conoscere a fondo la materia dell’acqua. Senza queste nozioni, talvolta, si può rivelare davvero complicato svolgere le nostre funzioni. Anche quelle più semplici, per dire.

Il bene naturale rappresentato da questo elemento chimico, è davvero indispensabile per tutti gli esseri umani. Essendo un bene prezioso e che ci viene gentilmente concesso da madre natura, non dobbiamo sprecarlo in alcun modo. Anzi, nella sua consumazione dobbiamo essere quantomeno parsimoniosi, onde evitare problemi di chissà quale tipo.

La natura vede e provvede, e se non la rispettiamo possiamo davvero rischiare grosso. Questo lo stiamo già notando con alcuni settori, sicuramente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.