Vedi cara, capolavoro del 1970, di Francesco Guccini

 


play Ascolta questo articolo

Al centro di Vedi cara c’è l’incomunicabilità di fondo tra Guccini e la sua futura sposa, dettata da due modi diversi di amare e di sentire e due punti di vista differenti sulla vita, che conducono i due innamorati ad una crisi inevitabile. Il racconto di queste difficoltà di comunicazione, tuttavia, rappresenta solo il punto di partenza dell’analisi del cantautore, che, in un momento di profonda introspezione, ricerca le ragioni della crisi interiore che sta vivendo, tentando di manifestarle anche alla sua partner.

In una canzone autobiografica come questa è però contenuto un senso profondo e universale, che parla della relazione d’amore tra un uomo e una donna e della loro solitudine originaria.

Testo della canzone – Vedi Cara di Francesco Guccini

Vedi cara, è difficile a spiegare
È difficile parlare dei fantasmi di una mente
Vedi cara, tutto quel che posso dire
È che cambio un po’ ogni giorno, è che sono differente

Vedi cara, certe volte sono in cielo
Come un aquilone al vento che poi a terra ricadrà
Vedi cara, è difficile spiegare
È difficile capire se non hai capito giàVedi cara, certe crisi son soltanto
Segno di qualcosa dentro che sta urlando per uscire
Vedi cara, certi giorni sono un anno
Certe frasi sono un niente che non serve più sentire

Vedi cara, le stagioni ed i sorrisi
Son denari che van spesi con dovuta proprietà
Vedi cara è difficile a spiegare
È difficile capire se non hai capito già

Non capisci quando cerco in una sera
Un mistero d’ atmosfera che è difficile afferrare
Quando rido senza muovere il mio viso
Quando piango senza un grido, quando invece vorrei urlare

Quando sogno dietro a frasi di canzoni
Dietro a libri e ad aquiloni, dietro a ciò che non sarà
Vedi cara è difficile spiegare
È difficile capire se non hai capito già

Non rimpiango tutto quello che mi hai dato
Che son io che l’ho creato e potrei rifarlo ora
Anche se tutto il mio tempo con te non dimentico perché
Questo tempo dura ancoraNon cercare in un viso la ragione
In un nome la passione che lontano ora mi fa
Vedi cara è difficile spiegare
È difficile capire se non hai capito già

Tu sei molto, anche se non sei abbastanza
E non vedi la distanza che è fra i miei pensieri e i tuoi
Tu sei tutto, ma quel tutto è ancora poco
Tu sei paga del tuo gioco ed hai già quello che vuoiIo cerco ancora e così non spaventarti
Quando senti allontanarmi: fugge il sogno, io resto qua
Sii contenta della parte che tu hai
Ti do quello che mi dai, chi ha la colpa non si sa

Cerca dentro per capir quello che sento
Per sentir che ciò che cerco non è il nuovo o libertà
Vedi cara è difficile spiegare
È difficile capire se non hai capito già

Fonte: Musixmatch

Compositori: Francesco Guccini