Pittori Contemporanei: gli under 30 dell’arte da conoscere

Pittori Contemporanei: gli under 30 dell’arte da conoscere

L’arte contemporanea è un mezzo potentissimo, capace di raccontare l’epoca attuale spronando la riflessione ed offrendo una chiave di lettura del mondo stimolante e mai banale.
Ma chi sono oggi i pittori contemporanei emergenti con alle spalle già un discreto successo? Ecco nel panorama dell’arte contemporanea artisti under 30 assolutamente da scoprire.

Pittori Contemporanei Under 30: chi sono i più importanti?

Pittori contemporanei famosi under 30 da conoscereDa sempre l’obiettivo dell’arte è stato quello di creare punti di vista, spunti e spazi di riflessione, chiavi di lettura e messaggi da codificare a seconda della propria visione del mondo. L’arte contemporanea si fa promotore di questi aspetti ed è capace di racchiudere maggiormente la visione della nostra epoca, della nostra attuale società e del mondo in cui tutti noi siamo immersi.

Sono i pittori contemporanei a tradurre in linguaggi già conosciuti oppure completamente nuovi una precisa visione del mondo.

Ma in un settore in cui molto è già stato detto chi sono i protagonisti della nuova idea di arte contemporanea? Ecco gli artisti contemporanei italiani e stranieri attualmente considerati i più interessanti nel panorama artistico contemporaneo.

Alfredo Aceto

Nato a Torino nel 1991 Alfredo Aceto è principalmente un artista visivo e da alcuni anni vive e lavora a Losanna. Le sue sculture e le sue installazioni attingono all’universo pop giocando tra il filo che collega la realtà ed il mondo della finzione. E tra le sue opere c’è sempre un collegamento di tipo narrativo: la voglia di raccontare una storia, di dare una sequenza temporale ed evolutiva e questi aspetti per l’artista sono una componente artistica molto importante.

Aceto è uno dei pittori contemporanei italiani maggiormente considerati anche all’estero: le sue opere hanno trovato spazio nelle gallerie d’arte di Berlino, Copenaghen e Bruxelles.

Kasper Bosmans

Classe 1990 e originario di Lommel in Belgio, Kasper Bosmans è considerato, nonostante la giovanissima età, uno dei maggiori pittori contemporanei famosi della nostra epoca.

Ciò che interessa ed incuriosisce l’artista belga sono le storie e le tradizioni locali e globali: la sua ricerca lo ha spinto ad indagare anche le tradizioni delle civiltà medievali e dei popoli nordici. Servendosi di queste ricerche l’arte di Bosmans lega storie e interpretazioni personali in opere pittoriche e scultoree senza tralasciare canali artistici più contemporanei come le installazioni, le pitture murali ed i video.

Timothée Calame

Timothée Calame è tra gli artisti moderni uno dei maggiormente considerati. Nato a Ginevra nel 1991, ha creato nella sua città natale il “Marbriers”, uno spazio dedicato alle mostre dei giovani artisti suoi contemporanei e alle sperimentazioni curatoriali. L’artista oggi lavora e vive a Marsiglia.
Le sue opere si differenziano per un lavoro introspettivo legato alle dimensioni economiche e politiche del mondo attuale: ciò che interessa a Calame è come universi così presenti nella nostra epoca, ovvero la gentrificazione, il marketing, il controllo e la disparità economica possano influenzare la realtà e la storia umana.

Jenni Crain

Tra i pittori famosi contemporanei c’è molto spazio per le donne. Jenni Crain è una giovane artista newyorkese di grande talento.
L’architettura è il centro di interesse dell’artista che realizza elementi di scultura in forme che coinvolgono sia ambientazioni interne che esterne.

Jenni Crain ha creato il progetto culturale O.O. & M.M. e nonostante una giovanissima età è stata direttrice della galleria Kaufmann Repetto di Milano e New York.

Artisti moderni di arte contemporanea

Rasmus Myrup

Nato nel 1991 in Danimarca, l’artista danese vive e lavora tra la sua città natale e Parigi. Myrup è il fondatore del progetto curatoriale “Cruising Pavilion” che traccia l’architettura dei luoghi del sesso gay della cultura del cruising. Inoltre nel 2014 l’artista ha fondato Weekends, una piattaforma itinerante per diversi progetti espositivi.

L’arte di Rasmus Myrup è principalmente figurativa ed incentrata su opere realizzate su carta con pastelli oppure su installazioni su cui reca incisioni di diorami.

Riccardo Paratore

Nato nel 1990 in Germania, il pittore contemporaneo Riccardo Paratore vive e lavora tra la città di Milano e quella di New York.

Le sue opere fanno incursione nell’universo della storia politica ma anche nel mondo estetico ed in quello prettamente più creativo e intellettuale della nostra epoca.
La riflessione che cerca di far insorgere Paratone è legata al mondo del lavoro, della disparità di genere, delle dinamiche di potere che si manifestano in ogni ambiente ed infine sul rapporto che si crea tra l’essere umano e la macchina.

Margherita Raso

Tra i pittori italiani contemporanei si fa largo anche Margherita Raso. Nata a Lecco nel 1991 l’artista si divide tra la città di Milano e quella di New York.

Il desiderio di scoprire la superficie delle cose è il leit motiv della sua arte che l’ha spinta anche ad utilizzare il tessuto come materiale principale delle sue opere: il tessuto è infatti elemento presente anche nelle sue opere in ceramica, bronzo, ghisa.

Augustas Serapinas

Augustas Serapinas è un giovane artista lituano. Nato a Vilnius nel 1990 l’interesse di Serapinas si snoda negli spazi espositivi dove è racchiusa la sua arte. Non solo il patrimonio artistico è oggetto di studio e di ricerca ma anche le persone e l’universo che gli ruotano attorno senza tralasciare sorveglianti, tecnici ed addetti alle pulizie.

Le sue opere sono sculture, installazioni ed i temi sviscerati sono l’empatia, l’antropologia, la mitologia, l’idea di scambio e connessione.

Nora Turato

Nato a Zagreb nel 1991, l’artista croato Nora Turato attualmente vive ad Amsterdam. La sua scelta stilistica tocca tematiche ed ambientazioni molto attuali come i post di Twitter, le notizie di attualità e l’universo di vlog e blog.

Turato realizza performance ma anche dipinti murali ospitati negli spazi espositivi della città di Düsseldorf, Lubiana ed al Centre Pompidou di Parigi.

Alice Visentin

Tra i pittori contemporanei italiani emergenti non si può non citare Alice Visentin. Classe 1993, l’artista è nata in provincia di Torino e nel capoluogo piemontese vive e lavora.
La sua arte utilizza principalmente la pittura ed il disegno ma talvolta si spinge fino alle sculture di legno. Le tecniche utilizzate sono la pittura ad olio ed i pastelli secchi.

Le sue opere sono state ospitate nelle mostre collettive nelle Gallerie di Milano, Roma, Palermo, Francoforte e Parigi.
Nel 2017 esce la prima personale dell’artista intitolata “Prima Persona Singolar” ed allestita a Milano.

Lascia un commento


Veglio vini