Quali Musei ad Amsterdam visitare

Quali Musei ad Amsterdam visitare


play Ascolta questo articolo

I famosi musei di Amsterdam, sono una valida attrazione per qualsiasi turista. Questo, per via della loro assoluta bellezza visiva e non. Ad Amsterdam, come è facile intuire, ci sono infatti numerosi musei di portata differente. E questo, fa sì che i turisti ne siano attratti in maniera genuina. Naturalmente, prima di potersi addentrare in un simile discorso bisognerebbe fare una doverosa premessa.

Ovvero, che sostanzialmente non si ha un tipo di pubblico ideale per questi musei. Solitamente, la maggior parte dei turisti è infatti interessata a questi luoghi senza effettivamente saperne granché riguardo certe tematiche. Dunque, queste sono sicuramente cose che possono arrivare ad incentivare tutto ciò.

La promozione turistica di certi luoghi, fa sì che sempre più persone ne siano attratte. L’arte, infatti, può essere bella e godibile anche senza conoscere granché riguardo essa. Si possono anche fare questi discorsi in ottica puramente attrattiva. D’altro canto, l’arte può anche essere emozionante solo alla vista.

Il che la rende decisamente molto più fruibile e comprensibile agli occhi del prossimo. Ma in ogni caso, ci sono contesti e contesti nei quali tale concezione può cambiare in maniera particolarmente radicale. Facendo certi riferimenti, non si può non apprezzare la ridente cittadina olandese.

Musei Van Gogh ad Amsterdam

Ad Amsterdam, non si può non citare il museo di Van Gogh. Questo posto, infatti, lo si può definire come un vero e proprio culto di rilievo. Questo, è infatti un luogo il cui spirito è fortemente evocativo, per coloro che adorano l’arte in ogni sua singola sfaccettatura.

Il fatto che un luogo simile sia così famoso, è sicuramente e senza ombra di dubbio per via della figura di Van Gogh. Questo, è infatti l’oggetto principale per far sì che così tanti turisti ne siano attratti in maniera particolarmente vivace e soprattutto folta.

Le tante comitive di visitatori che si accingono a fare la loro visita in luoghi simili, sono tante. E ovviamente, contribuiscono in maniera significativa al benessere di questa città. Città che, tra caratteristiche e colori, ha sicuramente ben pochi rivali in circolazione.

Tra eventi dedicati e organizzazione precisa in ogni minimo dettaglio. Coloro che si interessano di arte e derivati, possono sicuramente trovare degli spunti davvero interessanti per alimentare la loro sete di sapere. Ovviamente, tenendo pur sempre conto del fatto che siano degli argomenti che non a tutti possono interessare.

Stedeljik Museum

Questo museo, chiamato appunto Stedeljik Museum, si trova appunto a Amsterdam. Questo museo, potrebbe essere probabilmente uno dei pochi ad essere talmente specifico da non piacere a tutti. Non a caso, va infatti ad intercettare un tipo di “pubblico” che fa sì che solo chi se ne intende lo possa apprezzare.

Ed effettivamente, questo non è affatto un presupposto sbagliato. Anzi, fa percepire come effettivamente ci siano delle cose che bisogna guardare con occhi differenti sicuramente. In effetti, parlando nello specifico, non si può non prendere in considerazione la corrente artistica a cui ci si riferisce.

Ovvero, l’espressionismo. Questa, è infatti una corrente artistica che affonda le sue radici nei primi vent’anni del Novecento. Dunque, in un periodo particolarmente concitato per quella che è la questione artistica. Ebbene, in questo museo si potrà ancora di più apprezzare tale dettaglio.

Come detto sopra, coloro che si interessano di certi argomenti saranno sicuramente più portati ad apprezzare tali fenomeni. Anche volendo porre per veritiera l’ipotesi contraria, ci sono comunque tanti modi diversi per poter apprezzare l’arte pur senza saperne granché a riguardo.

E questo, sarà un dettaglio che verrà approfondito nel corso del prossimo paragrafo. In questo museo in particolare, arriverà a prevalere infatti la scenografia delle strutture adiacenti. E questo, è un qualcosa in grado di catturare perfino i meno esperti.

Musei di Amsterdam: il Rijksmuseum

Tra i tanti musei che ci sono ad Amsterdam, il Rijksmuseum si distingue dai suoi predecessori per via di alcune caratteristiche fondamentali. In primo luogo, per via del periodo storico a cui ci si riferisce nello specifico. Infatti, si parla di un museo che ospita perlopiù opere che risalgono al periodo fiammingo.

E dunque, parlando in maniera particolarmente specifica di questo periodo artistico di rilievo. Naturalmente, si parla così facendo in modo che la visione prevalga sul sapere. Il giardino principale e tutta la struttura che lo circonda, rappresentano infatti una grandiosa attrazione.

Dettaglio in grado di catturare i presenti senza fare troppi complimenti, come si suol dire in questi casi così particolari. La composizione architettonica di questo museo, è senza alcuna ombra di dubbio in grado di catturare l’interesse anche di coloro che non si intendono minimamente di certe tematiche.

Dunque, facendo riferimento ad una grande verità. Ovvero, che effettivamente l’arte può essere per tutti. Magari non tutti possono per forza di cose essere in grado di padroneggiarla come si deve, ma questo è un passaggio che ha a sua volta varie implicazioni di fondo.

Il museo di FOAM

Il museo di FOAM, è un altro dei tanti musei che appartengono di diritto a questa lunga e corposa lista. Si parla infatti di un museo che predilige a sua volta un altro tipo di ambito, naturalmente sempre artistico. Questa volta, ci si riferisce infatti alla fotografia.

Non a caso, questo museo situato ad Amsterdam viene definito infatti museo della fotografia. E la definizione, a conti fatti, risulta essere sicuramente più appropriata che mai. I migliori maestri ed esponenti del settore, non a caso, ripongono le loro principali attrazioni all’interno di questo museo.

Creando così un vero e proprio spettacolo visivo, che fa sì che tanti turisti ne siano attratti su larga scala. Naturalmente, mettendo in luce delle motivazioni differenti a seconda dei casi. Nello specifico, ad avere la meglio potrebbero ovviamente essere gli esperti della fotografia.

Tuttavia, è anche vero che questo può essere uno spettacolo visivo (e non) ben accolto anche da coloro che non se ne intendono minimamente. Questo, perché nel mondo dell’arte così come per qualsiasi cosa, anche l’occhio vuole la sua parte.

E in questo caso ben specifico, l’occhio può avere a propria disposizione molto più che una semplice parte.

Amsterdam musei: il più importante di tutti

Tra tutti i musei che ci sono ad Amsterdam allo stato attuale, quello che si sta per citare è con molta probabilità uno dei più importanti di tutti quanti. Infatti, ci si riferisce a questo museo parlando di una vera e propria cronaca di stampo storico appartenente proprio alla città olandese.

Il nome originale, per ovvie ragioni molto difficile da pronunciare nella maniera corretta, è “Historisch Museum di Amsterdam”. Al suo interno, si possono trovare numerosi oggetti il cui valore storico è davvero difficile da porre in discussione.

Si passa molto facilmente dalla storia passando poi per le migliori invenzioni. Per esempio, ci sono alcuni modelli che rappresentano le prime vetture dotate di ruote. Le esposizioni riportate sono in oro e in argento. Questo museo, è aperto al pubblico con cadenza giornaliera.

E in ogni caso, si può facilmente assistere ad una vera e propria invasione di turisti, i quali ogni giorno pensano a popolare tale luogo nella maniera più rapida possibile. Il tratto artistico di questo luogo, è certamente molto difficile da rinvenire altrove con così tanta facilità.

Il che rende la scoperta di tali luoghi molto più semplice di quanto si potrebbe pensare.

Hermitage Museum

Il museo di Hermitage, è probabilmente l’ultimo di questa lunga e corposa lista di musei da visitare ad Amsterdam. Si parla infatti di un luogo in cui la storia la fa decisamente da padrona. Questo museo, tratta infatti della storia russa, arrivando così a fornire uno stampo sia visivo che dunque informativo.

Le varie opere che si possono ammirare, comprendono essenzialmente i tesori che sono stati di proprietà degli zar, e degli sprazzi un po’ più contemporanei. Per così dire, almeno. Si parla infatti di un periodo storico che risulta essere pur sempre piuttosto difficile da identificare.

Ad ogni modo, le attrazioni sono in tal senso piuttosto numerose. Amsterdam, tra musei e opere a cielo aperto, è sicuramente una città molto interessante di per sé. Oltre che bella da vedere e da scoprire. Dal Jordaan passando poi per i migliori musei della città olandese, si può rimanere piuttosto soddisfatti da tale offerta di attrazioni.

Se si ricopre il ruolo di turista, si può scoprire con occhi propri come effettivamente le tante offerte presenti in tal senso siano numerose. E tutte queste, ovviamente, molto difficili da rifiutare sicuramente. Ma in ogni caso, è una città talmente viva e variegata che le varie opzioni non mancano di certo.